Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

GIOVANI

L’Informagiovani c’è: una rete di servizi per un sistema integrato di orientamento alla formazione e al lavoro

19 Marzo 2021

Evento nell’ambito della rassegna Job Weeks

TEMI: GIOVANI

Nell’ambito della rassegna Jok Weeks organizzata dalla Consulta Informagiovani di ANCI Lombardia che si tiene nella seconda metà del mese di marzo, venerdì 19 aprile 2021, si è svolto il primo incontro di interesse regionale “L’Informagiovani c’è - Una rete di servizi per un sistema integrato di orientamento alla formazione e al lavoro”. 

Gli Informagiovani, realtà ormai consolidata e strumento strategico per la gestione di politiche per i giovani, hanno l’obiettivo di lavorare sul consolidamento di una rete regionale, individuando hub territoriali in grado di promuovere sui singoli territori servizi finalizzati alla realizzazione di azioni di orientamento formativo e lavorativo.  Nel corso dell’incontro sono state illustrate le modalità di adesione alla rete regionale degli Informagiovani, soprattutto per i piccoli Comuni, che all’interno della loro struttura non hanno le risorse e le competenze adeguate a gestire i servizi per i giovani, ma intendono comunque offrire ai giovani dei loro territori un contributo per un sistema integrato di orientamento alla formazione e al lavoro.

Maria Carmen Russo, responsabile dell’Informagiovani di Cremona e Presidente della Consulta informagiovani, in apertura dei lavori ha ringraziato la responsabile del tavolo della Consulta di Anci Lombardia Gianpiera Vismara “fautrice del rapporto e della collaborazione virtuosa che si sta portando avanti con Regione Lombardia”.

Ha poi proseguito facendo il punto sulla Consulta Informagiovani regionale: 10 anni di attività, 11 rappresentati, 160 sportelli gestiti dai Comuni capoluogo e non: Varese 18; Lecco 2, Como 1, Monza e Brianza 2 Milano 29, Pavia 11, Bergamo 6, Brescia 48, Mantova 19, Lodi 1, Cremona 10.

“Oggi – ha spiegato la Presidente Russo - l’obiettivo della Consulta è coprire anche quei territori in cui non sono presenti i nostri sportelli per i servizi dedicati ai giovani. Nel tempo abbiamo offerto servizi di qualità e buone pratiche, anche attraverso la creazione di un manuale a disposizione di tutti con le norme per dare vita a un Informagiovani, attraverso politiche inclusive per i giovani che sono ritagliate sui territori e fatti su misura secondo le esigenze locali, con quella che è la competenza del fare”. 

La Presidente ha voluto inoltre sottolineare la capacità della Consulta, nel difficile momento storico che stiamo vivendo, di modificare e portare online l’offerta di servizio per i giovani attraverso un format resiliente e la capacità di ripensarsi e rigenerarsi: “Penso per esempio alla ricerca di strumenti di comunicazione più vicini ai giovani grazie a competenze trasversali sull’orientamento per crescere e formarsi, o all’offerta di un collegamento e di una interfaccia tra le istituzioni e i giovani. Siamo servizi essenziali – ha detto - perché rispondiamo ai bisogni e il nostro obiettivo deve essere quello di investire sulla competenza del servizio e sulle competenze delle persone per rispondere in maniera pronta e adeguata. Ecco perché l’obiettivo oggi deve essere lavorare per la costruzione di una rete regionale per l’orientamento in un sistema integrato capace di creare integrazioni tra temi, competenze, obiettivi comuni e livelli di gestione ed erogazione contestualizzati”.

nel corso del suo intervento, la presidente della Consulta ha fatto un focus sulla partecipazione al progetto a valenza regionale “La Lombardia è dei giovani 2020” di Regione Lombardia in collaborazione con Anci Lombardia, “Piattaforma regionale orientamento”, grazie a un partenariato di 9 Comuni, 72 operatori coinvolti e un tavolo politico avviato per una condivisione di obiettivi, strategie, esperienze e buone prassi al servizio di tutto il territorio regionale. “In questo sistema – ha spiegato - immaginiamo gli Informagiovani come hub in costante dialogo tra di loro e un coordinamento regionale che miri a qualificare la rete”.

L’incontro ha suscitato molto interesse tra gli oltre 40 partecipanti che sono intervenuti rappresentando le esigenze del proprio territorio, come l’assessore del Comune di Baranzate Ionela De Filippis che ha raccontato le difficoltà di un Comune più piccolo nella realizzazione delle tante iniziative che si vorrebbero offrire ai giovani. A questo proposito è stata sottolineata l’esistenza di hub territoriali cui rivolgersi per creare relazioni attraverso la progettazione condivisa.

Gianpiera Vismara in conclusione dei lavori ha ringraziato tutti i presenti, la Presidente della Consulta Informagiovani Maria Carmen Russo e i due vice Luca Pedrazzoli del Comune di Lecco e Stefano Robbi del Comune di Novate Milanese. Vismara ha ricordato la grande occasione rappresentata da questi incontri soprattutto per i piccoli comuni sul tema dei servizi e politiche ai giovani, e il contributo di Anci Lombardia a supporto della legge regionale per i giovani. Ha concluso il suo intervento con una buona notizia: “Proprio l’altro giorno l’Assessore alle politiche giovanili di Regione Lombardia Stefano Bolognini, ha approvato una delibera che promuove la realizzazione della terza fase del progetto La Lombardia è dei giovani per strutturare i servizi sui territori su tutta la regione”.

Visita a questo link lo spazio dedicato alle Job Weeks
 

 

ANCI Lombardia © 2021  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961