Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

ANCI

I Comuni lombardi al Giro d'Italia a Montichiari e Tirano

22 Maggio 2024

I Comuni lombardi al Giro E, la e-bike experience sulle strade del Giro d'Italia ufficiale

TEMI: SPORT

In occasione del 107° Giro d’Italia,  ANCI Lombardia ha partecipato agli eventi organizzati da ANCI, che ha programmato una serie di iniziative per coinvolgere i giovani attraverso proposte di “pratica sportiva, partecipazione e ingaggio dei giovani, riutilizzo degli spazi pubblici abbandonati”. Queste iniziative rientrano nel programma delle attività di ANCI NextGen Community, alla quale ANCI Lombardia ha aderito, e hanno presentato a livello nazionale i progetti realizzati dai Comuni lombardi e raccogliendo apprezzamenti unanimi.

La delegazione di ANCI Lombardia, guidata dal Segretario Generale, insieme alla Coordinatrice del Dipartimento Cultura - Turismo - Sport - Politiche Giovanili - Olimpiadi Milano-Cortina 2026, ha partecipato a eventi sul tema della ecosostenibilità; sabato 18 maggio “Intelligenza artificiale e impatto ambientale” a Montichiari, domenica 19 maggio “Mobilità sostenibile e possibili sviluppi del turismo in Valtellina” a Tirano.

Attraverso il Team ANCI, i Comuni lombardi hanno partecipato al Giro E, la e-bike experience che si è svolta sulle strade del Giro d'Italia ufficiale, con squadre composte da Amministratori e Personale dei Comuni, costituite da ANCI sulla base delle candidature pervenute.

In ogni giornata del Giro-E, nella sede di partenza della tappa, i workshop ANCI portano nuovi temi e argomenti all’attenzione dei partecipanti, con un occhio di riguardo all’ingaggio e al coinvolgimento dei giovani in questi ambiti. È infatti questo uno degli obiettivi principali della serie di workshop ANCI che percorre tutta Italia, nell’ambito del più ampio programma di supporto e finanziamento a favore dei Comuni italiani, a valere sul Fondo Nazionale Politiche Giovanili.
Non è stato diverso per le sessioni di lavori di sabato 18 maggio a Montichiari e domenica 19 maggio a Tirano, dove ANCI Lombardia ha portato una serie di esperienze locali per alimentare un Network tra pubblico e privato che consenta lo sviluppo di investimenti e opportunità a disposizione dei giovani, principali destinatari di queste iniziative e delle relative evidenze.

L’inquadramento delle iniziative è chiaro nelle parole di Mauro Savini, Responsabile Dipartimento Innovazione, Transizione Digitale e Giovani ANCI nazionale: “Con i workshop ANCI al Giro-E stiamo cercando di coniugare sotto diversi aspetti il legame tra territorio e giovani. A Montichiari si è parlato in particolare di innovazione tecnologica, dell’intelligenza artificiale applicata al territorio e di quali possano essere gli utilizzi degli strumenti di AI da parte dei Comuni. È un ambito su cui inevitabilmente gli Enti devono avere la capacità di intercettare la popolazione giovanile, da una parte in quanto bacino importante di competenze, dall’altra perché portatrice di bisogni e interessi su cui costruire lo sviluppo dei territori e la vision che deve poi caratterizzare l’indirizzo politico delle amministrazioni”.

Un’occasione di confronto spiegata nelle fasi introduttive degli incontri dal Segretario Generale ANCI Lombardia, Rinaldo Redaelli: “I temi sono attuali e interessano particolarmente i nostri giovani. A loro ci rivolgiamo affinché possano ricevere input che possano aiutarli nei loro disegni di vita e nelle loro aspettative per il mondo del lavoro. Ben vengano iniziative come questa: per ANCI Lombardia andare sul territorio e coinvolgere gli amministratori locali è importante per comprendere meglio le problematiche territoriali e sicuramente questo vale anche sul resto del territorio nazionale”.

Continua Gianpiera Vismara, Coordinatrice del Dipartimento Giovani, Sport, Cultura, Turismo, Sport e Politiche Giovanili di ANCI Lombardia: “Questi workshop rappresentano un’occasione straordinaria, iniziata già a Torino con l’incontro della Community ANCI Next Gen. Ringraziamo ANCI per queste opportunità di confronto che mettono in evidenza l’amore dei nostri amministratori per il proprio territorio e che saranno sicuramente foriere di nuove iniziative che porteremo avanti come ANCI Lombardia. Le due tappe sul nostro territorio parlano dei temi di ‘Lombardia ecosostenibile’: in particolare a Tirano abbiamo parlato di opportunità di sviluppo per il turismo e di tematiche locali, così come a Montichiari abbiamo parlato di Intelligenza Artificiale, perché con Regione Lombardia stiamo avviando un tavolo di lavoro proprio per attivare una serie di opportunità di coinvolgimento di nuovi amministratori. Con ‘Sport & Giovani’ stiamo seguendo anche il bando ‘La Lombardia è dei giovani 2024’, risorse finanziarie messe a disposizione affinché i territori possano costruire reti e mettere a disposizione dei giovani nuove opportunità per essere protagonisti”.

Sabato 18 maggio, il Sindaco di Montichiari ha avviato i lavori ricordando le potenzialità che l’Intelligenza Artificiale nella Pubblica Amministrazione può rappresentare per programmazione e predittività, fornendo strumenti innovativi di analisi di dati già disponibili ma da gestire adeguatamente con applicazioni software e con il coordinamento di componenti politiche, tecniche e umane che possano guidare questo percorso di innovazione.
A coordinare gli interventi in sala è stato l’Ing. Giuseppe Magro, Presidente italiano dell’Associazione Internazionale per la Valutazione dell’Impatto Ambientale (IAIA): “I contributi al tavolo sono stati di grande sostanza: si è parlato di AI applicata alla PA e della funzione strategica che avranno i Comuni in futuro come soggetti istituzionali più vicini al territorio. Si è parlato di una visione condivisa che parta dalle necessità per costruire servizi di rete in modo coordinato e funzionale, dell’impatto straordinario che l’AI avrà a livello territoriale e su tutto il parco tecnologico, organizzativo e funzionale di una società”.
La prima parte degli interventi ha coinvolto anche il Sindaco di Lodrino e Presidente Dipartimento Piccoli Comuni di ANCI Lombardia e il Vicepresidente del Dipartimento Ambiente di ANCI Lombardia.
Tra le esperienze descritte nel corso della giornata, quella presentata da Massimiliano Gaffurini, Dottorando presso l’Università degli Studi di Brescia e coinvolto nell’ambito dei progetti di MOST, il Centro nazionale per la mobilità sostenibile, che ha affrontato il tema delle smart e-bike e di come queste possano cambiare il modo di utilizzare la bicicletta: “Si è discusso dell’importanza dell’Intelligenza Artificiale, ma anche di dati, sia quantitativi che qualitativi, che sono fondamentali per poter mettere in atto dei modelli di AI. Oggi le smart e-bike con i propri sensori ci consentono di raccogliere una quantità di dati davvero significativa, che ancora non vengono utilizzati in modo ottimale. Per questo è importante creare una catena che consenta di utilizzare al meglio questi dati per ‘allenare’ gli algoritmi e permettere l’ottimizzazione dell’esperienza di utilizzo della bicicletta”.
Come a Montichiari, il workshop di Tirano ha avuto come cappello il concetto di “Lombardia ecosostenibile”, in questa occasione declinato verso il mondo della Mobilità sostenibile e dei possibili sviluppi del turismo in Valtellina. ANCI Lombardia in questa occasione ha voluto dare ai territori la possibilità di confrontarsi sulle esperienze in corso.

Il Sindaco di Tirano ha introdotto gli interventi istituzionali del Vicesindaco di Tirano e Consigliere Provinciale di Sondrio, dell’Assessore all’Ambiente, Sostenibilità e Sport di Tirano, del Commissario della Comunità Montana della Valtellina di Tirano, del Sindaco di Teglio e del Sindaco di Mazzo in Valtellina.
Interventi che hanno consentito di approfondire il tema della mobilità in territori di montagna, dove la logistica rende ostica la transizione verso un minor utilizzo dell’auto propria, delineando alcuni driver fondamentali che dovrebbero guidare le amministrazioni, tra cui trasporto pubblico locale, sviluppo turistico e flussi commerciali.
Diversi i casi di interesse come il Sentiero Valtellina, il Bernina Express o l’imminente realizzazione della tangenziale di Tirano, località in cui oggi, secondo i dati, transitano 10 milioni di veicoli all’anno e oltre 1.000 camion al giorno. Si è parlato anche del Mortirolo, montagna che negli ultimi trent’anni è entrata a far parte della storia del ciclismo ma che già ha avuto un ruolo importante nella storia italiana a metà del Novecento, patrimonio immateriale che può diventare volano di sviluppo locale.
Il tema del potenziamento del Trasporto Pubblico Locale in Valtellina è stato affrontato anche con la presenza dell’Automobilistica Perego, rappresentata da Carlotta Perego: “Le sfide sono molto cambiate negli ultimi anni e oggi lavoriamo per avvicinarci sempre più a un trasporto sostenibile che si leghi alla multimodalità, quindi non solo con il trasporto su gomma a mezzo pullman, ma anche con servizi accessori come la bicicletta o altri servizi per l’accesso alla montagna. Non è un contesto facile, dovendo gestire diverse stagionalità turistiche, ma siamo felici di collaborare con territorio e aziende partner per favorire l’accesso alle nostre montagne abbracciando sempre più le politiche green”.
Anche da Montichiari e da Tirano sono partite le tappe del Giro-E a cui ha partecipato un team ANCI, capitanato dall’ex sciatore Giorgio Rocca e composto da Amministratori locali e Ambassador del territorio, che hanno così potuto vivere l’esperienza di percorrere gli ultimi chilometri della tappa del Giro d’Italia.

ANCI Lombardia © 2024  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961  Dichiarazione di accessibilità