Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

Welfare

Sottoscrizione Protocollo d'intesa finalizzato alla tutela delle fragilità in fase di escomio

25 Gennaio 2023

Redaelli: "plauso alla Prefettura di Milano che affronta questa problematica in modo concreto"

TEMI: WELFARE

In Prefettura di Milano è stato sottoscritto il "Protocollo d'intesa per il miglior raccordo operativo finalizzato alla tutela delle fragilità in fase di escomio".
Il documento mira a contenere le criticità che si verificano in occasione dell'esecuzione dei provvedimenti di sfratto, anticipando il più possibile ai destinatari dei provvedimenti l'informazione sugli strumenti di supporto a loro favore, in caso di difficoltà o necessità.
Viene così creata una rete operativa tra le istituzioni coinvolte (organi della procedura di sfratto, servizi sociali e uffici comunali preposti alle politiche abitative) nell'interesse dei cittadini, in modo da assicurare da un lato il rispetto delle tempistiche assegnate dalla procedura e, dall'altro, il minor disagio per i soggetti in condizioni di fragilità.
Ampia risulta la platea degli Enti sottoscrittori del Protocollo, realizzato con il coordinamento della Prefettura: Corte d'Appello di Milano, Tribunale di Milano, Città Metropolitana di Milano, ANCI Lombardia, Comune di Milano, Comuni ed Enti capofila degli ambiti territoriali della Città metropolitana di Milano, Ordine degli Assistenti Sociali e Ordine degli Avvocati. Con la finalità di orientare i nuclei familiari, i sottoscrittori - nel corso dei lavori di stesura del Protocollo - hanno elaborato materiale informativo in 4 lingue (italiano, inglese, spagnolo e arabo) sui servizi offerti alle Amministrazioni comunali, che verrà diffuso sui canali istituzionali degli organi della procedura e dei Comuni, facilitando la conoscenza delle misure previste in caso di disagio abitativo e difficoltà socio-economica. Tra gli impegni concordati, vi è la massima divulgazione del materiale informativo in primis nell'ambito di tutte le fasi della procedura di sfratto, in particolare in occasione della notifica dei provvedimenti, nonché attraverso la messa a disposizione nelle aule di udienza e nelle cancellerie. I Comuni cureranno la corretta comunicazione in ordine alle modalità di accesso ai Servizi di riferimento e, sulla base del principio della volontarietà di richiesta di aiuto da parte del cittadino, assicureranno la massima tempestività nel fornire supporto al nucleo interessato che si rivolge agli uffici.
Le azioni sopra indicate saranno sostenute dall'Ordine degli Assistenti Sociali e dall'Ordine degli Avvocati, i quali sensibilizzeranno i professionisti associati sulle azioni concordate e raccoglieranno in una sezione dedicata del proprio sito internet ogni utile informazione relativa alla tematica.
La Prefettura curerà il monitoraggio mediante un apposito tavolo tecnico, mirato ad individuare linee d'azione comuni al fine di rendere più fluida e socialmente sostenibile l'esecuzione degli sfratti.
Nel corso della cerimonia di sottoscrizione, il Prefetto Renato Saccone ha espresso "soddisfazione per l'iniziativa, che pone attenzione ad un fenomeno rilevante nel territorio metropolitano milanese, in particolare a seguito della ripresa delle procedure esecutive dopo il periodo di sospensione derivante dalla normativa emergenziale per il contenimento del contagio da Covid-19. L'auspicio è la realizzazione di un modello operativo efficace, che possa essere esteso in tempi brevi anche ad ambiti giurisdizionali ulteriori rispetto a quello del Tribunale di Milano".

Per ANCI Lombardia era presente presso la Prefettura di Milano il Segretario Generale Rinaldo Mario Redaelli, unitamente ai Sindaci dei Comuni di Cesano Boscone, Melzo e San Giuliano Milanese e alla coordinatrice del Dipartimento welfare di ANCI Lombardia, Anna Meraviglia.
Nel suo intervento il Segretario ha evidenziato come l'Associazione dei Comuni lombardi è "particolarmente soddisfatta quando i protocolli che firmiamo entrano nel merito delle problematiche, e ancor più soddisfatta quando questi protocolli si straformano in qualcosa di concreto che può portare un sostengo e un aiuto per affrontare questioni che vedono coinvolti non solo i Comuni ma le intere comunità che i Comuni rappresentano. Sul tema dell'escomio esprimiamo un plauso alla Prefettura di Milano che affronta questa problematica in modo concreto e fa da apripista ad accordi che potranno essere replicati e sottoscritti in altre Prefetture con i soggetti coinvolti territorialmente. Come ANCI Lombardia ci impegneremo a fondo per diffondere questa buona pratica, per fare in modo che altri enti si associno localmente per raggiungere i risultati auspicati. Infine, un aspetto importante è che le riunioni quadrimestrali previste dal protocollo permetteranno di effettuare un monitoraggio dell'avanzamento dei lavori. Attività che potrà consentire di approntare correttivi o di introdurre nuove pratiche operative."

Il protocollo è stato sottoscritto, tra gli altri, dal Comune di Milano e dagli Ambiti Rhodense, del Garbagnatese, di Melzo, del Corsichese, di Cinisello Balsamo, Visconteo, Sud-Est Milano e Alto Milanese.

ANCI Lombardia © 2023  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961