Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

SERVIZIO CIVILE

Il PNRR finanzia il Servizio Civile Digitale: ANCI Lombardia attiva 40 volontari nei Comuni e nelle Procure

3 Agosto 2022

Il progetto dei volontari lombardi disegnato per attivare Facilitatori digitali nei Comuni per i servizi di accesso alla Giustizia

Il Dipartimento per le Politiche Giovanili ed il Servizio Civile Universale ha pubblicato, in data 3 agosto, il bando per il Servizio civile digitale a cui Anci Lombardia partecipa mettendo a disposizione 40 posizioni distribuite nelle diverse regioni in cui opera con il network delle Anci regionali.

Il Servizio Civile Digitale si sviluppa in attuazione della collaborazione tra il Dipartimento per la trasformazione digitale e il Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale che si sono impegnati a favorire iniziative finalizzate all’accrescimento delle capacità e delle competenze digitali nell’ambito dell’investimento 1.7 “Competenze digitali di base" della Missione 1 - Componente 1 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Per il triennio 2021 – 2023 complessivamente, il PNRR prevede per il “Servizio civile digitale” l'attivazione di circa 9.700 operatori volontari con l’obiettivo di formare circa 1 milione di cittadini.

Le attività che svolgeranno i 40 volontari di Anci Lombardia saranno rivolte al supporto per la digitalizzazione dei processi e alla facilitazione dell’accesso ai servizi per i cittadini. Nei progetti delle Anci regionali la digitalizzazione rappresenta la strada per promuovere l’inclusione sociale e il superamento del divario digitale, un sostegno per far acquisire ai cittadini le abilità necessarie per accedere ai servizi digitali dell’Amministrazione. Così facendo, si vuole dare realizzazione all’Obiettivo 10 dell’Agenda ONU contribuendo alla rimozione degli ostacoli, per lo meno di ordine informatico, che limitano la libertà e l’eguaglianza dei cittadini.

In Piemonte la sede che ospiterà i 4 ragazzi, in un progetto che vede la digitalizzazione dei servizi della PA come un percorso di consapevolezza sistemica, sarà quella dell’Anci regionale, analogamente saranno accolti 2 volontari presso l’ANCI della Liguria. In Friuli Venezia Giulia saranno 2 i volontari ospitati presso l’Associazione mentre 3 saranno distribuiti nei Comuni di Azzano Decimo (PN), Gorizia e Tavagnacco (UD). I 4 volontari di ANCI Abruzzo saranno impegnati a Chieti, Cappelle sul Tavo (PE) e Rapino (CH). I Comuni di Pesaro e Senigallia ospiteranno i 4 volontari marchigiani mentre i 5 volontari con base in Anci Umbria sosterranno il progetto regionale DigiPASS operando negli sportelli presenti sul territorio. In Sardegna 4 volontari saranno impegnati nei Comuni di Calangianus (SS), Palmas Arborea (OR), Sant'Andrea Frius (SU), e nell’Unione dei Comuni del Montiferru e Alto Campidano (OR).

Il progetto dei 12 volontari lombardi è stato disegnato per attivare Facilitatori digitali nei Comuni per i servizi di accesso alla Giustizia e si svolge in stretta collaborazione con le Procure. Nella Procura della Repubblica di Milano e nella Procura della Repubblica per i Minorenni di Milano i volontari opereranno per la digitalizzazione dei processi attraverso la gestione di programmi che velocizzino le procedure, garantendo un più elevato livello di sicurezza nella conservazione degli atti e documenti “in formato digitale” e assicurando una consultazione più rapida ed agevole degli atti. L’intervento dei 4 volontari sarà utile per semplificare e ridurre i tempi di fruizione dei servizi da parte degli utenti esterni (cittadini, avvocati, imprese, enti e Pubbliche Amministrazioni) e rendere più funzionale il lavoro dei magistrati e degli operatori di giustizia, consentendo in tal modo la migliore e più rapida definizione dei procedimenti.

Il Comune di Brescia si impegna a collaborare con la Procura di Brescia nel progetto che vede impegnati 3 volontari nel supporto all’utente nell’accesso ai servizi online di Tribunali e Procure, sarà il rapporto con il cittadino a fare la differenza: il progetto consentirà di avvicinare i cittadini alle istituzioni attraverso gli strumenti della giustizia digitale, cercando di fornire le conoscenze e le capacità per accedere sempre più in autonomia ai servizi digitali. L’ufficio di prossimità di Cinisello Balsamo offre supporto anche in relazione alle attività connesse alla giustizia, il volontario che prenderà servizio supporterà l’utente nell’accesso ai servizi online della PA: attivazione SPID, utilizzo App della PA. Il Comune di Lecco ospiterà 2 volontari impegnandoli nell’implementazione del progetto Digital Adoption, un percorso di formazione dedicato agli over 60 con incontri individuali di avvicinamento alle nuove tecnologie e alla fruizione dei servizi online. Il Comune di Monza collaborerà in stretto contatto con la Procura e il Tribunale di Monza nella gestione delle informazioni per i cittadini presso i Centri Civici di Monza. I 2 volontari si occuperanno ad esempio di supporto all’utente nella creazione dell’identità digitale in relazione alle richieste per i servizi online della Pubblica Amministrazione, con particolare attenzione ai servizi connessi alla giustizia; presso il Tribunale e la Procura saranno di supporto alla dematerializzazione dei procedimenti amministrativi e degli atti processuali, assisteranno l’utenza per l’accesso ai servizi digitali.

Per tutti i volontari è prevista la Certificazione delle competenze professionali acquisite in ambito non formale ai sensi del D. Lgs.13/2013, che sarà rilasciata da AnciLab che è soggetto titolato. Le competenze professionali che potranno essere acquisite partecipando al progetto, e quindi certificate, saranno pertinenti al settore progettuale e alle attività svolte dagli operatori volontari. Al termine dell’anno di servizio è auspicabile che i volontari arrivino preparati alla certificazione di almeno una competenza attinente al profilo di Responsabile della Transizione Digitale nei Comuni. La figura del RTD è stata prevista, per tutti i Comuni, dalla circolare AGID n.3 del 31 ottobre 2018. Il profilo professionale del RTD, con le competenze, le conoscenze e le abilità necessarie, è stato analizzato e definito da AnciLab che l’ha presentato alla Regione Lombardia nel 2019 per essere integrato nel Quadro Regionale degli Standard Professionali.  

Il bando per la selezione dei volontari è disponibile sul sito del dipartimento all’indirizzo https://www.scelgoilserviziocivile.gov.it/leggi-il-bando/

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it entro e non oltre le ore 14.00 del 30 settembre 2022. 

Per maggiori informazioni www.scanci.it tel. 02.72629644 - 662 - 646 – 633 info@gestioneserviziocivile.it 

 

 

ANCI Lombardia © 2022  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961