Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

MINORI

Aggiornato il piano minori stranieri non accompagnati

11 Maggio 2022

Le principali novità introdotte dal Commissario delegato Francesca Ferrandino

Il Commissario delegato per il coordinamento delle misure e delle procedure finalizzate alle attività di assistenza nei confronti dei minori non accompagnati provenienti dall’Ucraina, Francesca Ferrandino, nell’ambito delle proprie competenze, ha proceduto all’aggiornamento del piano adottato il 13 aprile scorso.

Si segnala che tale versione apporta novità nell’ambito dei temi inerenti la sanità e la scuola. Richiamiamo di seguito alcuni aspetti di possibile interesse.

Nell'ambito dei profili sanitari sono riportate le procedure da applicare per l'esecuzione di test diagnostici per i minori privi di digital passenger locator form o di certificazione verde Covid19, e i soggetti istituzionali coinvolti. Nello specifico:

  • sono richiamate le norme relativamente alla garanzia dell'assistenza sanitaria sul territorio nazionale, a parità del trattamento con i cittadini italiani, previa iscrizione nelle ASL di domicilio, già presenti nella circolare del 28 marzo 2022;
  • nell'ambito della prevenzione vaccinale è previsto che le ASL raccomandino al tutore o al soggetto affidatario la somministrazione del vaccino anti COVID-19, per i minori di età superiore ai 5 anni se risultino non essere vaccinati o senza la dose booster per i soggetti a partire dai 12 anni, e la somministrazione di altre vaccinazioni secondo il piano nazionale di prevenzione;
  • in ambito di vaccinazioni obbligatorie e gratuite sono elencate quelle previste dal calendario nazionale;
  • in ambito di valutazione dello stato vaccinale è raccomandato quanto già espresso nella circolare del ministero della salute 15743 del 3 marzo 2022 in merito alle offerte vaccinali per i soggetti mai vaccinati e per quelli regolarmente vaccinati nel paese di origine;
  • nell'ambito del monitoraggio è previsto che le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano in raccordo con le ASL, o strutture equivalenti, monitorino settimanalmente i minori stranieri non accompagnati inviando il report all'indirizzo di posta elettronica dedicato.

Nell'ambito dell'inserimento scolastico e adempimenti vaccinali:

  • è richiamato il diritto all'accesso agli studi dei minori stranieri non accompagnati provenienti dall'Ucraina secondo la modalità prevista per i cittadini italiani. A tal fine l'amministrazione e le istituzioni scolastiche, coniugando bisogni dei profughi e spazi di accoglienza nelle scuole, assicurano loro accesso ai servizi educativi , scolastici e formativi nelle scuole di ogni ordine e grado.
  • è ribadito che l'iscrizione nelle scuole del minori stranieri non accompagnati provenienti dall'Ucraina può essere effettuata in qualunque periodo dell'anno;
  • è richiamato in tema di accesso e vaccinazioni il fatto che la presentazione della documentazione inerente le vaccinazioni gratuite ed obbligatorie siano un requisito di accesso per i servizi educativi per l'infanzia e le scuole d'infanzia, ivi incluse quelle private e paritarie. Per gli altri gradi di istruzione e formazione professionale regionale tale documentazione NON costituisce requisito di accesso alla scuola, al centro, agli esami.

È aggiunta, inoltre, la scheda per il monitoraggio dedicato ai profili sanitari generali e di prevenzione sanitaria dei minori stranieri non accompagnati.

È, altresì, allegata la nota del Ministero dell'Istruzione avente ad oggetto le indicazioni operative per l'accoglienza scolastica degli studenti ucraini. Di rilievo si evidenzia:

  • la predisposizione sul sito del Ministero competente di una sezione dedicata all'emergenza ucraina con predisposizione di materiali informativi e didattici;
  • le procedure operative per l'assegnazione dei minori alle istituzioni scolastiche;
  • la gestione delle richieste di iscrizione ad opera degli uffici scolastici regionali;
  • l'inserimento dei minori nella classe corrispondente al percorso scolastico effettuato nel proprio paese;
  • il necessario raccordo con le autorità sanitarie in tema di disposizioni relative agli adempimenti delle vaccinazioni e prevenzione anti-Covid19.

 

ANCI Lombardia © 2022  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961