Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

GIOVANI

Primo incontro condiviso di verifica dei progetti La Lombardia è dei giovani 2021 e Restart Future

11 Maggio 2022

Cottini: “Una vivacità di progettazione che mette in luce le peculiarità locali

10 maggio 2022 - “La Lombardia dei giovani 2021 e Restart Future oggi insieme per un primo incontro condiviso di verifica dei progetti per ragionare insieme su un percorso comune. La contaminazione produce sempre effetti positivi”. Così Paolo Cottini, dirigente regionale responsabile dei progetti, in occasione della giornata di confronto che si è svolta martedì 10 maggio 2022, durante la quale ha ripercorso le tappe dei due progetti regionali: “Si tratta di iniziative avviate in tempi diversi e che tutt’oggi hanno scadenze diverse. A settembre ci sarà un secondo tavolo congiunto. Ricordo che per queste proposte Regione Lombardia ha ricevuto oltre 4 milioni di euro di richieste, mentre abbiamo finanziato 1.370mila euro per La Lombardia è dei giovani 2021, e 746mila euro per Restart Future. Con questi progetti garantiamo una copertura di iniziative dedicate ai giovani diffuse sul territorio regionale, con una maggiore presenza sulla provincia di Bergamo, una vivacità di progettazione che mette in luce le peculiarità locali”. 
Paolo Cottini ha presentato anche il progetto Giovani Smart: “il bando regionale più importante per il 2022 per contrastare il disagio giovanile e supportare chi è stato più colpito dai lockdown. Vogliamo stimolare e rilanciare le attività culturali dedicate ai giovani per aiutarli a ripartire. Abbiamo immaginato partenariati e un lavoro con le reti per valorizzare tutti i soggetti dei territori, proponendo un coinvolgimento e uno spettro ancora più ampio di quello immaginato fino ad ora”. C’è tempo fino al 6 giugno per fare richiesta di adesione al nuovo bando e per eventuali chiarimenti Regione ha messo a disposizione il seguente indirizzo mail giovanismart@regione.lombardia.it
Nel corso dell’incontro, moderato come sempre dalla coordinatrice del Dipartimento politiche giovanili di Anci Lombardia, Gianpiera Vismara, sono stati presentati quattro case history di progetti che si stanno realizzando sul territorio nell’ambito della Lombardia è dei giovani 2021, affinché possano essere da spunto o di supporto operativo per gli altri progetti. Sono stati scelti come case history i progetti aventi capofila Morbegno, Clusone, Lecco, Mantova, rappresentativi dei diversi territori regionali.
“Con il Progetto Or.A di cui è capofila il Comune di Lecco – ha spiegato Luca Predrazzoli - stiamo lavorando a un Sistema coordinato dei servizi per l’orientamento, attività comune a tanti progetti. Gli elementi sui quali ci stiamo focalizzando prevedono l’utilizzo di Talent Hub, la piattaforma regionale per l’orientamento, una task force e il riallineamento delle competenze degli operatori. A livello distrettuale di Lecco vogliamo rafforzare le reti sociali e consolidare le relazioni con il Distretto di Lecco, gli Informagiovani territoriali, Ust Lecco e ASST Lecco. Obiettivo è dare un contributo alla programmazione locale. Un’ultima azione è Orientamento Lab, per favorire processi di potenziamento delle like skill, riconporre e promuovere una filiera di percorsi orientativi, promuovere percorsi in attenzione ai settori professionali al fine di aumentare le chances occupazionali dei giovani. Punti di forza sono il rafforzamento dei rapporti con referenti tecnici e politici, la stabilità di servizi, la gestione co-partecipata. Mentre una debolezza è rappresentata dalla complessità di alcuni processi di produzione, dalla mancanza di standardizzazione e dalla necessità di programmazione delle attività nel tempo”.
Altro case history presentato è quello del progetto MN-Link interconnessioni territoriali giovani della rete che ha come capofila il Comune di Mantova. Giulia Pecchini ha presentato le attività progettuali: “Sin da subito abbiamo avviato un lavoro di mappatura delle attività e dei canali di connessione con i giovani. Abbiamo svolto decine di incontri che hanno permesso ai soggetti del terzo settore, ai rappresentanti di istituto e ai rappresentanti di classe di confrontarsi e di entrare in contatto con chi lavora con i giovani. A questi sono seguiti incontri di gruppo per far emergere le necessità, due incontri informali di co-programmazione e a fine marzo una giornata per individuare le istanze: temi emersi la parità di genere e la richiesta di spazi per i giovani. Cinquanta ragazzi hanno partecipato ad una giornata organizzata in stretto contatto con l’amministrazione. Da questa esperienza è emersa una road map su cui stiamo lavorando e un video ora pubblicato sul sito del progetto. Il 2 aprile scorso, si è tenuta la Giornata del 18Plus in occasione della quale Mantova ha messo a disposizione il teatro Bibiena per un incontro in presenza. Tutti i ragazzi nati nel 2004 sono stati invitati con una lettera consegnata a mano; questa azione ci ha permesso di far emergere i tanti ragazzi che non frequentano la scuola e non lavorano, e di creare quindi una mappa dei neet. A questi giovani abbiamo offerto un kit contenente un libretto dei diritti europei e la costituzione. L’evento che ci ha permesso di incontrare 200 giovani e che ha coinvolto anche altri comuni, è stata l’occasione per presentare un regalo ovvero l’attivazione per i ragazzi di un bonus per favorire l’accesso a una rete di musei civici che hanno aderito all’iniziativa e a Palazzo Te, uno strumento che normalmente è in vendita. Abbiamo acquistato 200 super card e 121 sono state consegnato in occasione di 18Plus, siamo in attesa che vengano ritirate le rimanenti. L’ultima attività avviata è la web-radio con la redazione formata da dieci giovani che curano un Podcast, la diretta, una rubrica dedicata ai giovani artisti e la rubrica Teen tank in cui si trattano i principali problemi adolescenziali”. L’Assessore alle politiche giovanili del Comune di Mantova Alessandra Riccadonna ha espresso soddisfazione per la buona riuscita dell’evento che ha permesso di mettere in contatto giovani e associazioni con interessi simili “stiamo costruendo una rete – ha detto – e lavoriamo per non disperdere energie”.
Lucia Coradi ha preso la parola per il progetto Segnavia in rappresentanza della rete che ha capofila il Comune di Morbegno. “Con il bando 2021 raccogliamo l’eredita del vecchio progetto e segniamo il passaggio dall’Informagiovani all’Informagiovani di Montagna. La difficoltà riscontrata è stata quella di riconquistare la fiducia dell’amministrazione e di ricostruire anche un immaginario nuovo per il servizio, per questo stiamo lavorando a un brand delle professioni di montagna, cercando di valorizzare anche il territorio, anche attraverso una campagna di comunicazione. In questo contesto, importante è anche l’equipe che deve essere formata da professionisti. Con l’Informagiovani di Montagna che copre già un territorio molto ampio vogliamo raggiungere anche chi non è in connessione e ripartire da incontri in presenza, da qui il raccordo con la scuola per stimolare la partecipazione e valorizzare spazi concreti accanto a quelli virtuali”.
Cristina Uccelli ha portato l’esperienza del progetto Tutti in pista 2021 che ha come capofila il comune di Clusone: “Con l’azione Percorsi per le Competenze Trasversali e l'Orientamento (PCTO), in collaborazione con l’istituto scolastico, impegniamo i ragazzi in azioni concrete. I giovani coinvolti infatti, una volta formati, gestiranno fino al 2023 la pagina del servizio affidi del Comune. Un altro obiettivo che stiamo perseguendo è la digitalizzazione delle associazioni con l’obiettivo di avvicinarle ai ragazzi. Con lo scorso progetto abbiamo creato un’App che ha permesso a venti associazioni di incontrare i nostri ragazzi. Con il progetto Universitari on the road intendiamo creare una rete di universitari e futuri universitari del territorio. Trenta studenti universitari di diverse città hanno già incontrato 200 studenti delle classi quarte e quinte superiori per dare informazioni e restare in contatto creando una bella rete”. 
Hanno partecipato all’incontro i referenti dei progetti che hanno relazionato sullo stato di avanzamento della programmazione. In allegato le slide presentate in relazione ai progetti. 

ANCI Lombardia © 2022  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961