Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

#ANCI2022

Sala: “I sindaci non ne possono più dei luoghi comuni. Si punti su di noi se si vuole modernizzare”

23 Novembre 2022

Il sindaco di Milano alla Assemblea di Bergamo

“I sindaci non ne possono più dei luoghi Comuni sulla coperta corta. Se si vuole modernizzare il paese e se si vuole vincere la sfida del Pnrr bisogna decidere che si deve puntare sui comuni e bisogna farlo adesso”. Così Giuseppe Sala, sindaco di Milano, durante l’intervista che il primo cittadino meneghino ha rilasciato davanti alla platea di sindaci intervenuti alla XXXIX Assemblea nazionale dell’Anci di Bergamo.
“Ci sono 220 miliardi da investite e questi fondi vanno dati logicamente agli enti locali. Però occorre capire cosa vogliamo fare e come andare avanti e se è il caso di cambiare la dead line perché se i fondi devono essere impegnati per la fine del 2023 potremmo non farcela e avere bisogno di uno-due anni in più”.
Sala ha poi parlato di aspetti amministrativi legati al progetti, ricordando che “il rapporto tra le strutture amministrative dei Comuni e i ministeri è sempre complicato perché spesso i ministeriali cambiano e si fa fatica a stabilire dei rapporti efficaci. Sono invece rapporti fondamentali”.
Il sindaco di Sala ha poi ammonito il governo, ricordando che “i sindaci sono responsabili, con senso del dovere e pazienti. Ma non vogliamo essere tirati come degli asinelli”. Un passaggio anche sulla questione della revisione dell’ab uso d’ufficio di cui si è discusso anche nella giornata inaugurale di assemblea. “Se il ministro Nordio sarà in grado di fare qualcosa che chiarisca le regole sull’abuso d’ufficio, credo che ogni sindaco sarà pronto a riconoscerne l’utilità. Dico al ministro Nordio che se vuole fare qualcosa deve farlo subito e i sindaci, a prescindere della parte politica di appartenenza sono sicuro che saranno tutti riconoscenti”. 
ANCI Lombardia © 2022  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961