Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

#anci2022

Il Governo agli incontri dell'Assemblea Anci 2022

23 Novembre 2022

Sintesi degli interventi dei Ministri e dei Sottosegretari

“Come è noto, gli strumenti di programmazione a partire dal Pnrr riguardano i comuni a partire dai 40 mld di euro previsti a cui seguiranno altri investimenti che programmeremo nei prossimi mesi”. Così nel suo intervento Raffaele Fitto, Ministro degli affari Europei, per il sud, le politiche di coesione e il Pnrr che ha ricordato come sia molto importante il confronto con la stessa Anci. “Abbiamo avviato un sistema di monitoraggio – ha proseguito il Ministro – che preveda, messa a regime la prossima legge finanziaria, il controllo di tutte le risorse economiche a favore dei comuni, come anche quelle previste dalla prossima fase di programmazione delle politiche comunitarie di coesione e alla luce della crisi energetica in corso”.

Molte le istituzioni intervenute nel dibattito della seconda giornata della XXXIX assemblea annuale Anci. Nella mattinata è intervenuto il Ministro per gli affari regionali e le autonomie Roberto Calderoli. Il Ministro ha parlato di regionalismo differenziato e autonomie.
 “L’obiettivo – ha dichiarato – è quello di portare tutti a massimo livello. Il problema del Paese è che il sud è rimasto indietro, non ci sono due velocità ma ce ne sono quattro o cinque nel Paese.  La nostra volontà e il nostro obiettivo è che tutti raggiungano i massimi livelli, non per lasciare indietro qualcuno ma per portarli tutti al livello più alto”,

“Il nostro è ancora il Paese degli adempimenti burocratici, l’attenzione è per la semplificazione amministrativa in vista dell’utilizzo delle risorse aggiuntive provenienti dal Pnrr e dalla prossima programmazione dei fondi comunitari e che renderanno attuative misure a favore delle professionalità locali”. Così nel suo intervento Sandra Savino, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle finanze. "Un risultato importante è stato già previsto con lo sblocco del turn over nell’assunzione del personale, ciò ha permesso la ripartenza della progettazione e della realizzazione degli investimenti già programmati. Chiedere risorse aggiuntive, come Anci sta facendo, sarà uno dei temi di confronto della prossima legge di bilancio e avvieremo il confronto con i sindaci. E’ fondamentale, a partire dagli investimenti su asili nido. Sono risorse che non risolvono i problemi ma sono risorse aggiuntive importanti che possono aiutare la ripartenza”.

“Il mare non è uno strumento di collegamento ma è una preziosa risorsa economica – così Nello Musumeci, Ministro per la protezione civile e le politiche del mare – eppure le competenze sono frammentate tra più ministeri e dicasteri che fanno fatica a dialogare tra loro. Il comitato interministeriale appena insediato potrà avviare un processo di riforma che ci auguriamo sarà rapido nello svolgimento del proprio lavoro e il dialogo con i sindaci delle città marine sarà fondamentale anche e soprattutto con il contributo dei 35 sindaci delle isole minori, isole da cui io stesso ho radici”.

“Il richiamo alla comunità è importante soprattutto in questa fase post pandemica – è quanto dichiarato da Gilberto Picchetto Fratin, Ministro dell’Ambiente e della sicurezza energetica – Le tante azioni che abbiamo davanti saranno prioritarie nei prossimi mesi, a partire queste stesse azioni che sono fondamentali affinché le risorse del Pnrr siano utilizzare tutte per rendere coerente il percorso.  La sfida non è solo nei programmi ma è la sfida di un intero Paese, per lo sviluppo di tutti i territori”.

“Migliorare le sinergie con le amministrazioni locali, dare maggiore assistenza ai Comuni, mirare diversamente gli investimenti per arrivare al risultare di completare al più presto il cablaggio dei territori e completare la digitalizzazione del Paese”. Queste le priorità indicate da Alessio Butti Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio per l’Innovazione nel corso del suo intervento alla 39esima Assemblea annuale di Anci, “Siamo pronti a collaborare coi sindaci e con gli amministratori locali. Nei prossimi giorni presenteremo un accordo che stanzia cinque milioni da spendere nei prossimi anni nei Comuni”, ha annunciato Butti.
Il sottosegretario ha anche fatto cenno al tema della protezione dei dati in cloud. “Penso che i dati della PA, ma non solo, soprattutto quelli strategici, debbano essere custoditi da società italiane. Sapete che le società americane devono fare riferimento al Cloud Act, questa è una questione che fa male alla nostra sovranità industriale e digitale”.
ANCI Lombardia © 2022  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961