Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

SVILUPPO

Microcredito, Guerra: Informagiovani e centri di competenza, valorizziamo le esperienze già maturate in Lombardia

17 Giugno 2021

Incontro in Consiglio Regionale

Le Nuove tendenze di sviluppo in Lombardia e il ruolo dell’Ente Nazionale Microcredito sono i temi affrontati nel corso del webinar organizzato dall’Ente Nazionale Microcredito, cui ha partecipano ANCI Lombardia e Regione Lombardia. Obiettivo dell’incontro è quello di promuove la conoscenza del microcredito e riflettere sulle possibilità di sviluppo di iniziative a livello locale e fornire alle Pubbliche Amministrazioni e agli stakeholders strumenti idonei a rafforzare la propria capacità di governare i processi di programmazione, per la costruzione e l’attuazione di strumenti finanziari.

Ha aperto i lavori Giovanni Malanchini, Consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Lombardia che ha ricordato che l’incontro odierno rappresenta il punto di arrivo di un processo partito due anni fa, ma rinviato causa covid. Per Malanchini “l’intenzione è fare rete a livello territoriale per condividere conoscenze e azioni messe in campo dall’Ente Nazionale che Regione Lombardia può far sue. La rete Anci dei Comuni è fondamentale e i Sindaci che sono la forza dei territori siano veicolo positivo delle opportunità a disposizione sul tema del microcredito”.

Ha portato un saluto Gianmarco Senna, Presidente IV commissione Attività produttive, istruzione, formazione e occupazione, che ha sottolineato, in apertura dei lavori, quanto la pandemia abbia cambiato le logiche imprenditoriali e ha posto l’accento sulla centralità dell’artigianato per il nostro Paese in particolare alla luce della situazione odierna.

Anche l’Assessore Fabio Rolfi è intervenuto in apertura dei lavori. L’Assessore ha definito il microcredito un tema molto interessante alla luce di due considerazioni. Il comparto agricolo, l’agroalimentare e l’agroindustriale che vedono la Lombardia prima regione in Italia, con una tendenza positiva, negli ultimi anni, molto forte da parte dei giovani, ha la necessità di trovare delle vie più semplici e più immediate e di accedere più facilmente al credito nonostante le opportunità offerte da Regione Lombardia. L’Assessore ha sottolineato anche la necessità di porre maggiore attenzione sulle specificità dei nostri territori, specie quelli collinari o montani: “La Lombardia si sta differenziando grazie allo sviluppo di filiere che tendono a modernizzare le produzioni, penso per esempio alle fattorie didattiche o agli agriturismi. Ci sono territori per i quali le misure e le politiche storiche non sono costruite sul bisogno, in questo contesto possono inserirsi le politiche del microcredito con un nuovo protagonismo economico”.  

Per Mario Baccini, Presidente Ente Nazionale per il Microcredito la Lombardia ha scelto l’economia sociale di mercato che ha come obiettivo la soddisfazione dei bisogni. Un modello quello lombardo che possiamo utilizzare per fare rete e per offrire un prodotto di qualità ai cittadini. L’Italia ha una normativa specifica sul microcredito accompagnato da una serie di servizi prima durante e dopo l’erogazione per questo – ha sottolineato - gli sportelli di microcredito devono fare sistema grazie ad una semplificazione amministrativa e snellezza burocratica. 

Il Presidente di Anci Lombardia Mauro Guerra in apertura del suo intervento ha ringraziato gli organizzatori dell’incontro “che – ha sottolineato - può avere sviluppi importanti sulla nostra regione.
Come amministratori - ha aggiunto - abbiamo il compito di mettere i cittadini di fronte a una Pubblica Amministrazione che ha costruito programmi di lavoro integrati, un processo che permetterebbe ai Comuni di essere punto chiave non solo della tenuta e della coesione territoriale e sociale ma anche della crescita e dello sviluppo. In questo contesto, oggi, abbiamo grandi opportunità.
Siamo in una fase nella quale abbiamo la prospettiva di grandi investimenti, con alle spalle la crisi degli anni precedenti cui si è aggiunta quella legata alla pandemia. Arriveranno grandi risorse per le quali stiamo lavorando a una programmazione territoriale negoziata e ai tavoli di progettazione europea. Inserire in questa progettazione le iniziative di microcredito sarebbe davvero importante per la promozione dei nostri territori. In questo contesto, si potrebbe provare a collegare gli sportelli del microcredito, come punto di accesso e di accoglienza, alla rete degli sportelli informagiovani costruita da Comuni e Regione. Una partita, questa, che va giocata”.
Oltre agli sportelli Informagiovani, il Presidente Guerra ha ricordato i centri di competenza nati per offrire competenze specifiche per i tantissimi Piccoli Comuni che non sempre hanno a disposizione tecnici: “grazie a questa rete potremmo rafforzare informazioni su microcredito oltre alla realizzazione di uno sportello regionale”. 
Guerra a conclusione del suo intervento ha lanciato una proposta concreta: la realizzazione di “un protocollo che preveda la compartecipazione delle informazioni e una call per la manifestazione di interesse dei Comuni, una collaborazione su cui costruire un progetto che cominci ad avviare esperienze. Provare a fare questa operazione – ha concluso Guerra - tenendo presente l’esperienza di quanto avviato con Regione e Consiglio Regionale, anche al fine di rappresentare una mappa dei bisogni a livello locale, può essere utile a questa nostra Regione straordinaria ma che ha la necessità di mettere insieme tutti gli strumenti a disposizione”. 

ANCI Lombardia © 2021  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961