Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

INIZIATIVE

Registro della bigenitorialità, Ghilardi: Strumento che sancisce la centralità del minore

11 Giugno 2021

Il saluto del Vicepresidente vicario di Anci Lombardia

Si è tenuto questa mattina un webinar con l’Associazione Bi.Genitori, per fornire ai Comuni lombardi interessati ad istituire il “Registro della bigenitorialità” e fornire le indicazioni necessarie per avviare gli adempimenti connessi alla procedura.
Negli scorsi mesi il Consiglio Regionale della Lombardia ha approvato la Legge 1° febbraio 2021, n, 1, avente per oggetto “Disposizioni in materia di comunicazioni relative a minori con genitori separati”. Con tale atto viene riconosciuto ad entrambi i genitori, in caso di separazione, il diritto ad avere le medesime informazioni relative alla vita dei figli. In proposito la Regione ha promosso l’attivazione di intese con le Scuole e con gli Enti locali, per le comunicazioni di competenza. La Lombardia è la prima regione in Italia dove si riscontra il maggior numero di Comuni che hanno adottato il “Registro della bigenitorialità”. 

Ha aperto il webinar la Coordinatrice del Dipartimento Istruzione - Educazione - Edilizia Scolastica di Anci Lombardia, Gianpiera Vismara, e ha introdotto i lavori il Vocepresidente vicario di Anci Lombardia Giacomo Ghilardi. “Questo incontro – ha spiegato Ghilardi - fa seguito al confronto avuto con l’associazione Bi.Genitori che ha chiesto la collaborazione di Anci Lombardia su un tema di grande interesse per i Comuni, i cittadini e la Regione che ha istituito anche una legge ad hoc, per questo abbiamo ritenuto opportuno fare un passaggio con i Comuni per spiegare i dettagli ai fini della creazione del registro e fare in modo che entrambi i genitori possano condividere con le istituzioni anche locali, scuole o associazioni sportive, informazioni strettamente legate al bambino. L’obiettivo – ha sottolineato - è eliminare asimmetrie tra i genitori sancendo la centralità del minore e il suo superiore interesse rispetto all’interesse della coppia che è venuta meno giuridicamente. Un’occasione per aggiornarsi e fornire uno strumento ai Comuni che volessero istituire il registro presso il proprio ufficio anagrafe fare il punto sui passaggi burocratici e gli atti amministrativi necessari affinché questo servizio per i cittadini possa essere messo in atto”.

 

ANCI Lombardia © 2022  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961