Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

GIOVANI

Job Weeks, l’istruzione tecnica superiore al centro del secondo incontro a carattere regionale

26 Marzo 2021

Regione e Comuni a confronto

Il percorso formativo post diploma al centro del secondo incontro a valenza regionale organizzato nell’ambito delle Job Weeks 2021, che si è tenuto giovedì 25 marzo. La dottoressa Brunella Reverberi, Dirigente della Direzione Regionale Formazione e Lavoro, ha relazionato sul tema “Lavora per il tuo futuro: scegli ITS - IFTS” illustrando le opportunità formative e, soprattutto, le prospettive occupazionali offerte dall’Istruzione Tecnica Superiore e dall’Istruzione e Formazione Tecnica Superiore.

Ha aperto i lavori la Coordinatrice del Dipartimento per le Politiche giovanili di Regione Lombardia Gianpiera Vismara che ha ricordato l’impegno dei Comuni lombardi e degli Informagiovani nell’organizzazione dell’edizione 2021 delle Job Weeks, le settimane dedicate a incontri sulle Politiche per i giovani e all’incrocio domanda/offerta di lavoro, che quest’anno vedono in calendario oltre 100 appuntamenti. Ha inoltre sottolineato l’importanza dell’incontro ai fini di un confronto sul tema con Regione e al fine di dare risposte concrete ai Comuni. 

La dottoressa Riverberi nel presentare i percorsi formativi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) e degli Istituti Tecnici superiori (ITS) ha posto l’attenzione sulle mutate condizioni dettate dalla pandemia, che hanno imposto una fase di riprogrammazione del mondo del lavoro e conseguentemente della formazione. Per la dottoressa Riverberi per far fronte all’evolversi del mondo del lavoro con l’industria 4.0 e con la digitalizzazione, è assolutamente necessario affrontare il problema della dispersione scolastica, che si è acuito con la pandemia: “Tra i soggetti più a rischio nel mondo del lavoro, vi sono gli under 30 e coloro che non hanno una specializzazione. Nella situazione attuale in cui sono necessarie sempre più competenze e soft skills per intercettare le possibilità di lavoro, vi è la necessità di realizzare un mix di competenze umanistiche e tecniche. Regione ha creato una sua offerta e una filiera con un modello di apprendimento esperienziale dentro il lavoro con gli IFTS”.

L’altra offerta formativa in linea con le richieste del mondo del lavoro è quella degli ITS grazie a 104 Fondazioni che erogano il servizio in Italia. In Lombardia le Fondazioni sono 22 con una buona diffusione territoriale e con l’offerta di 150 percorsi attivi (645 a livello nazionale); sono inoltre 3500 gli iscritti sui 16.617 italiani. 

“L’80% dei diplomati ITS – ha sottolineato Brunella Riverberi - trova lavoro entro un anno, con punte fino al 90-92% in coerenza con il percorso di formazione. Le fondazioni si sviluppano in 6 aree tecnologiche. Si tratta di un percorso di due anni con apprendimento on the job attraverso laboratori e almeno un 30% di stage in azienda, in stretto rapporto con le esigenze del tessuto imprenditoriale e socioeconomico lombardo. Stiamo lavorando anche per favorire la partecipazione delle ragazze nella formazione tecnica con un lavoro di orientamento e contrasto alla dispersione. Negli ITS lombardi – ha aggiunto -  il 50-70% dei docenti arrivano dal mondo del lavoro e delle imprese che mettono a disposizione anche laboratori per la conoscenza delle tecniche più avanzate”.

Al centro dell’intervento anche le skills che i ragazzi acquisiscono, ovvero la capacità di lavoro in gruppo, pianificare il lavoro e in contesti multidisciplinari in modo da inserirsi in maniera propositiva nelle aziende, e la figura formata intermedia di tecnici per l’innovazione in grado in intrepretare i nuovi e i vecchi lavori.

La rappresentate di Regione Lombardia ha sottolineato le risorse pari a 72,2 milioni (40 provenienti da POR FSE) messe a disposizione da Regione dal 2014 nel sistema ITS.

Nel corso del dibattito è emersa la necessità di una maggiore conoscenza e promozione dei percorsi ITS, per la quale Regione Lombardia avvierà a breve una campagna di comunicazione.

 

ANCI Lombardia © 2021  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961