Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

WELFARE

Progetto FAMI Lab'Impact

20 Febbraio 2021

Le linee d'azione del Piano regionale "Integrazione dei Migranti con Politiche e Azioni Coprogettate sul Territorio"

TEMI: WELFARE

Finalità generale del Piano di Intervento Regionale Lab'IMPACT (Integrazione dei Migranti con Politiche e Azioni Coprogettate sul Territorio) del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 (FAMI) di Regione Lombardia (DGR N. XI/533 del 17 settembre 2018, pubblicata in GU Serie Ordinaria n. 39 del 24 settembre 2018) è quella di sostenere la comunità territoriale nell’ottica di un welfare diffuso volto al benessere di tutti coloro che vivono e abitano in Lombardia.

Gli obiettivi e le Azioni

Obiettivi e ambiti di intervento sono: qualificazione e potenziamento del sistema di unità di offerta sociale grazie alla facilitazione dell’accesso alla rete degli sportelli e all’offerta servizi; rafforzamento del sistema scolastico di accoglienza e inclusione in contesti multiculturali attraverso azioni di prevenzione e contrasto alla dispersione e di integrazione; sviluppo del legame comunitario tra i cittadini di origine straniera e non, con il potenziamento dell’ opportunità d’incontro e di aggregazione attiva; potenziamento delle reti pubblico-privato sociale. 
La metodologia progettuale si basa sul lavoro di comunità, operando per l’integrazione del sistema dei servizi rivolti all’area dei soggetti migranti e ponendo attenzione alla complementarietà e all’integrazione delle competenze. 

Il contesto

Secondo i dati dell’Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità (ORIM), gli stranieri presenti in Lombardia al 1 luglio 2017 provenienti da Paesi a forte pressione migratoria (Pfpm) sono 1 milione e 288mila e per quanto riguarda la dimensione scolastica, la Lombardia si conferma la prima regione per numero di alunni con cittadinanza non italiana.
A fronte della persistente difficoltà e disparità degli alunni con cittadinanza non italiana nel ritardo e nei risultati scolastici, emerge la necessità di qualificare il sistema scolastico lombardo soprattutto in quei contesti caratterizzati sempre più in senso multietnico anche al fine di prevenire l’insuccesso, il ritardo e la dispersione scolastica.
La Lombardia si caratterizza anche come laboratorio dell’attivismo dei migranti con la presenza di 480 associazioni di immigrati che rivestono un ruolo chiave in relazione alla partecipazione dei migranti stessi nella società di arrivo e costituiscono uno strumento capace di favorire l’integrazione degli immigrati.
Il processo di coprogettazione attivato da Regione Lombardia nella costruzione del presente progetto, che ha coinvolto 35 Ambiti territoriali e Anci Lombardia, ha fatto emergere fabbisogni specifici in tema di promozione dell’integrazione dei cittadini stranieri attraverso interventi multi-azione che vanno dalla qualificazione del sistema scolastico, alla promozione dell’accesso ai servizi per l’integrazione, alla diffusione di servizio di informazione qualificata sino alla promozione della partecipazione attiva dei migranti.

Governance condivisa 

Complessivamente, infine, si rileva la necessità di programmare interventi capaci di considerare i bisogni specifici dei diversi territori, e interventi mirati e strettamente legati alla dimensione locale, parallelamente alla capacità di implementare una governance condivisa a livello regionale con un approccio che sia dunque capace di coniugare la logica top-down a quella bottom up.
Nell’ottica dello sviluppo di un welfare diffuso, il Piano di Intervento Regionale Lab'IMPACT promuove il lavoro di comunità attraverso la costruzione di partnership tra soggetti pubblici e non, e attraverso un sistema integrato di interventi che vede negli enti locali i soggetti capofila, in una logica di integrazione del sistema e della rete dei servizi rivolti all’area dei soggetti migranti, ponendo un’attenzione alla complementarietà delle competenze specialistiche e relazionale e all’integrazione delle stesse. 
Il lavoro si sviluppa nella cornice dell’Ambito Territoriale e delle sue aggregazioni, valorizzando lo specifico dei presidi territoriali, delle scuole, attraverso la definizione di equipe di lavoro multidisciplinari aperte e flessibili. Attraverso la prospettiva metodologica del welfare diffuso i percorsi che si attivano rendono possibile incontrare le persone nei diversi contesti di vita quotidiana, proponendo di rigenerare le risorse disponibili, rendendo attori del welfare stesso alcuni gruppi di beneficiari (donne straniere, studenti degli ultimi anni di scuola superiore con background migratorio), al fine di aumentare il rendimento degli interventi.

Il ruolo di Anci Lombardia

La progettazione di Anci Lombardia inserita nel Piano d’Intervento Regionale LAB’IMPACT prevede una azione di sistema a supporto dello sviluppo delle progettualità locali e delle reti territoriali. Nello specifico, Anci Lombardia mira a supportare la strutturazione e l’approfondimento dei progetti delle reti territoriali, in una logica di empowerment di comunità e distinguendo i diversi percorsi di attuazione rispetto alla natura e alla maturità di ciascuna rete. Inoltre, l’azione di Anci Lombardia vuole individuare i possibili spazi di crescita di ciascuna rete, definendo le modalità di costruzione di governance locali, incentivando i processi di ricomposizione e di integrazione dei diversi interventi territoriali ed evidenziando gli elementi che possono favorire la sostenibilità futura degli interventi.
Infine, il progetto mira a favorire la creazione di legami trasversali per incentivare il confronto tra le diverse reti territoriali e per valorizzare, sistematizzare e rendere patrimonio comune le buone prassi adottate. 

Le attività di ANCI Lombardia

Le attività previste nel progetto di Anci Lombardia considerano un primo approfondimento delle azioni e delle attività individuate nei progetti delle reti locali, l’analisi e il supporto ai processi di sviluppo di ciascuna rete, anche in un’ottica di sostenibilità futura, e la promozione di laboratori di confronto, approfondimento e condivisione. Anci Lombardia è, inoltre, impegnata nella realizzazione di attività di supporto alle Reti locali che abbiano progettato interventi relativi alla “Promozione della partecipazione attiva dei migranti alla vita economica, sociale e culturale, anche attraverso la valorizzazione delle associazioni” (Azione 4 dell’Avviso 1/2018 Impact). L’Associazione dei Comuni lombardi ha anche avviato una attività di comunicazione con l’obiettivo di dare voce e diffondere i modelli d’intervento di successo realizzati a livello locale dalle 35 reti territoriali, e di veicolare la conoscenza rispetto alle opportunità e i servizi erogati sui territori in chiave di welfare generativo, in un’ottica di ricomposizione e accessibilità delle opportunità presenti e fruibili. 

L’impatto atteso

Questo approccio diretto al potenziamento delle reti locali in un’ottica di empowerment di comunità solleciterà gli attori coinvolti in un continuo riferimento alla loro comunità territoriale come destinataria ultima dell’intervento. In questo quadro l’auspicio è quello di dar vita a reti locali più forti, più competenti nel leggere la comunità locale in chiave generativa e nell’innescare e governare i processi correlati, più capaci di mettere in atto e governare interventi integrati e appropriati al target di riferimento.
Informazioni e approfondimenti sul progetto sono disponibili online nel SITO WEB che raccoglie documenti e notizie sulle iniziative e nella COMMUNITY dedicata ai laboratori tematici.

ANCI Lombardia © 2021  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961