Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

BAndi europei

PON Governance, Mauro Guerra: "piccoli Comuni sono garanzia se possono crescere"

17 Luglio 2020

Webinar Anci Lombardia - VIDEO e slides

"La Lombardia è il luogo ideale per provare a rendere efficace questo significativo investimento: una messe di risorse che, se ben utilizzata può essere utile per i Comuni. L'esistenza di così tanti piccoli Comuni nel nostro territorio è garanzia di presidio e di partecipazione, ed è garanzia se questi enti possono crescere grazie a investimenti, gestioni associate e nuovi strumenti che consentono loro di accedere a professionalità e metodi di lavoro che altrimenti non sarebbero a disposizione." Ha aperto così il Presidente di Anci Lombardia, Mauro Guerra, i lavori del webinar “I finanziamenti europei del PON governance per i Piccoli Comuni: linee guida e proposte di ANCI Lombardia” che si è tenuto questa mattina.

L’evento (online il VIDEO) ha avuto l’obiettivo di aiutare gli Enti a capire come aderire e approfondire i contenuti nel Decreto del Capo Dipartimento della funzione pubblica del 20 maggio 2020, che ha approvato il progetto “Rafforzamento della capacità amministrativa dei Piccoli Comuni” e il relativo Avviso per la manifestazione di interesse da parte  dei Comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti in forma singola o associata a partecipare all’attuazione del progetto soprattutto in vista di una ripresa strutturale delle nostre piccole comunità locali, anche a causa dell’emergenza sanitaria tutt’ora in corso. Il progetto è finanziato nell’ambito del PON “Governance e capacità istituzionale” 2014-2020 per 42 milioni di euro.

Bruno Bettinsoli, Presidente del Dipartimento Piccoli Comuni e Montagna di Anci Lombardia, ha presentato il “lavoro di stamattina quale parte delle attività che, come Dipartimento, portiamo avanti affinché i Comuni possano avere le risorse per superare le difficoltà, stringendo alleanze con tutti quei soggetti che possono collaborare allo sviluppo e alla ripresa. Questo è il primo passo di un lavoro che ci impegnerà nei prossimi mesi.”

Entrando nelle pieghe del bando, Carmine Pacente, Presidente del Dipartimento Europa di Anci Lombardia, ha considerato come “la capacità amministrativa e tecnico-finanziaria dei Comuni è uno dei grandi problemi da affrontare, a maggior ragione nei Comuni molto piccoli. È pertanto importante che questo bando non gravi sulla capacita amministrativa dei piccoli enti.” Pacente ha quindi evidenziato come l’Associazione stia “provando a dare un peso maggiore ad Anci Lombardia nella programmazione europea, perché non possiamo limitarci alla sola azione informativa ma dobbiamo entrare nella gestione dei processi, affinché proviamo a proporci, grazie alle nostre conoscenze tecniche, quali soggetti per gestire parte delle risorse destinate ai piccoli Comuni. Oggi siamo di fronte a un finanziamento cospicuo che è però parte di un fondo residuale sulla programmazione che sta per chiudersi, questo ci fa capire che dovremo agire strategicamente e lavorare sulla nuova programmazione, affinché emerga una prospettiva complessiva.”

“L’opportunità presentata oggi è importante. Le difficolta per i Comuni in un contesto normativo complesso sono evidenti e, pertanto, per saper rispondete tempestivamente alle richieste che da più parti giungono, è necessario disporre di professionalità adeguate. L'azione che presentiamo oggi va nella direzione di aiutare il lavoro dei piccoli Comuni” ha dichiarato Tiziano Maffezzini, Presidente di UNCEM.

La presentazione dei contenuti dell’Avviso è stata curata dal Vice Segretario di Anci Lombardia, Egidio Longoni, che, ricordando come nella nostra regione siano presenti 1042 Comuni sotto i 5mila abitanti, ha evidenziato come “in questa fase il bando chiede una manifestazione di interesse ai piccoli Comuni e alle loro aggregazioni” (rientrano in questo gruppo anche i Comuni nati da fusione da enti con popolazione inferiore ai 5mila). Longoni ha specificato come “l’avviso vuole supportare i Comuni nel rafforzamento della capacita amministrativa a cominciare da aree come l’e-government, la trasparenza e la governance multilivello.” Nota importante, proprio per facilitare gli Enti aderenti il “bando non prevede obblighi di rendicontazione per i Comuni, poiché questi ricadono sui centri di competenza.”

Anci Lombardia sarà impegnata nel fornire supporto alle domande aggregate di cooperazione, nell’organizzare seminari e riunioni di approfondimento e nella raccolta e risposta alle Faq.

ANCI Lombardia © 2020  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961