Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

COVID-19

Avvio fase 2, Guerra: Bene ripartenza in sicurezza, ma necessario sostegno ai Comuni per garantire servizi

28 Aprile 2020

Intervento al Tavolo del Patto per lo sviluppo

“Ora che le attività sono in fase di riavvio è necessario concentrarci sulle condizioni che devono governare la fase 2. Bene che tutti gli attori sul territorio siano concordi sulla necessità di ripartire in sicurezza e, allo stesso tempo, di continuare a garantire ai cittadini servizi essenziali, spesso di competenza dei Comuni purtroppo già in affanno. Per questo ritengo necessario ragionare insieme su specifiche misure che sostengano i Comuni, specie per la parte delle spese e delle entrate correnti”.

Così il Presidente di Anci Lombardia Mauro Guerra nel corso dell’incontro del Patto per lo Sviluppo di Regione Lombardia che si è tenuto oggi in videoconferenza.

“Per quanto riguarda la sicurezza, tutti gli interlocutori del Patto per lo sviluppo si sono detti concordi sulla necessità di ripartire attraverso controlli sui luoghi di lavoro, modelli di sorveglianza sanitaria e un assetto della medicina territoriale che ci permetta di prevenire, individuare tempestivamente,  tracciare, isolare, assistere”.

"Ma per riprendere occorrono anche i servizi, come i mezzi di trasporto o strumenti a sostegno delle famiglie nella gestione dei bambini. Servizi che sono di competenza dei Comuni e per i quali è necessario un programma e una pianificazione specifica. Occorre approfondire ed elaborare al più presto delle linee guida che poi ciascun Comune, o ambito di Comuni interessati dal servizio, adatterà e declinerà sulla propria specifica realtà. 
Ma oltre alle linee guida sui servizi è indispensabile intervenire sulle risorse che questi servizi devono finanziare. 
In questo contesto va affrontato il tema, più volte proposto della riduzione dei tributi locali come indispensabile sostegno a operatori e imprese duramente colpiti dalla emergenza. 

Se di fatto si pensa alla riduzione dei tributi locali, è necessario capire come sostenere questa operazione. E penso alle risorse necessarie che Stato e Regione devono, ciascuno per la propria parte, trasferire ai Comuni perchè possano continuare a garantire i servizi alle comunità. Il rischio che i Comuni non ce la facciano per la parte delle spese e delle entrate correnti è molto alto. Perché questa fase non si tramuti in una paralisi e un collasso degli enti, è quindi necessario trovare le risorse per sopperire alle minori entrate, tributarie ed extratributarie.

Il tema è come continuare a garantire servizi in un momento in cui avranno un costo maggiore a fronte di entrate minori".

Il Presidente si è poi soffermato su alcuni temi: “Su commercio e turismo, credo sia necessario fare insieme un approfondimento su come costruire misure specifiche, linee guida o protocolli da sottoporre ai Comuni e agli operatori per mettersi da subito a lavorare per una ripartenza sicura. Abbiamo insomma bisogno di ripartire ma di ripartire insieme e in sicurezza per non cadere più”.

ANCI Lombardia © 2021  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961