Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

COVID-19

Consiglio Direttivo Anci Lombardia, Guerra: “Grazie a Sindaci e amministratori in prima linea nell’emergenza”

16 Aprile 2020

In apertura il ricordo degli amministratori lombardi che hanno perso la vita

Si è tenuto questa mattina in videoconferenza il Consiglio Direttivo di Anci Lombardia al quale hanno partecipato oltre 90 amministratori. In apertura dei lavori il pensiero del Presidente Mauro Guerra è andato a tutte le vittime del coronavirus, a medici, infermieri e a tutti gli amministratori lombardi che hanno perso la vita in questa emergenza, e a tutti coloro che stanno conducendo la battaglia per fermare il virus.

Il Presidente Guerra, insieme al Segretario Generale Rinaldo Mario Redaelli e il vice Egidio Longoni hanno ringraziato l’Ufficio di Presidenza e tutti gli amministratori per il loro lavoro a favore e a supporto delle comunità, ricordando che la Lombardia sta pagando il pezzo più alto dell’emergenza essendo uno dei territori maggiormente colpiti da covi-19 a livello nazionale.

Nel suo intervento, il Presidente Guerra ha illustrato al Direttivo le principali azioni messe in campo da Anci Lombardia grazie a un proficuo e costruttivo confronto istituzionale con la Regione, il governo, anche per il tramite di Anci nazionale, e le associazioni di categoria. Oltre alla serrata azione di comunicazione a supporto dei Comuni attraverso lo strumento delle circolari e gli altri canali di comunicazione dell'Associazione.

Tra i temi posti da Anci Lombardia all’attenzione dei diversi interlocutori istituzionali e riferiti nel corso della riunione odierna, la richiesta di rafforzamento della medicina territoriale e una maggiore diffusione delle Unità Speciali di Continuità Assistenziale (USCA), con un maggiore coinvolgimento degli enti locali.

Nel corso della riunione, si è inoltre fatto il punto sulle richieste avanzate dall'ANCI, con il contributo di Anci Lombardia, al fine di garantire la tenuta economica dei Comuni e per ciò che riguarda la parte finanziaria. A fronte del giudizio positivo espresso per i 500 milioni per l’emergenza alimentare e la sospensione delle rate dei mutui, il Presidente Guerra ha sottolineato la necessità per i Comuni di proseguire la battaglia per ottenere risorse ulteriori pari a 5 miliardi, e di un tavolo tecnico che valuti l’impatto reale dell’emergenza sui Comuni. Tra le richieste condivise anche la riduzione degli accantonamenti del Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità e la sterilizzazione del meccanismo di alimentazione del Fondo di Solidarietà Comunale. Una riprogrammazione, infine, dei fondi strutturali a favore dei comuni lombardi.

 

ANCI Lombardia © 2022  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961