Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

CULTURA

Cultura, Decaro e Palazzi a Franceschini: “Ripartire con un fondo dedicato e iniziative da lanciare a Parma”

28 Dicembre 2020

In una lettera inviata al Ministro

TEMI: CULTURA

L’avvio di un tavolo di concertazione istituzionale fra Anci e il ministero dei Beni Culturali, con cui definire le misure necessarie alla ripresa del settore, a partire da un calendario condiviso per riaprire al più presto i musei e le altre istituzioni civiche. Lo chiedono il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, e il delegato alla Cultura e sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, in una lettera inviata al ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini. 

Segnalando le sempre maggiori difficoltà dei Comuni nel gestire l’impatto socioeconomico della pandemia sul settore culturale a fronte di ristori solo parzialmente efficaci, Decaro e Palazzi avanzano alcune proposte. “Una serie di azioni - scrivono i due sindaci che allegano una piattaforma elaborata da un gruppo di lavoro di assessori alla cultura in collaborazione con il mondo dell'associazionismo e della cooperazione culturale - divise fra urgenti e di medio periodo. Un pacchetto di misure concrete che va dall’istituzione di un Fondo triennale ‘Curacultura’ di almeno 100 milioni di euro all’anno da destinare ai Comuni per la rinascita culturale, all’ampliamento dei fondi destinati alla promozione della lettura, alle biblioteche e per il sistema museale nazionale. Nel medio periodo si sollecita l’adozione di una strategia di sostegno del settore culturale e creativo nelle città e di valorizzazione degli immobili pubblici inutilizzati o sottoutilizzati”. Il documento, che si vorrebbe presentare a gennaio, in occasione del via a Parma, capitale europea della cultura, insiste sul potenziamento della capacità di intervento dei Comuni come condizione imprescindibile per il successo della nuova partenza del Paese.

“Insistiamo sul ripristino e il potenziamento della capacità di intervento dei Comuni rispetto al variegato mondo della Cultura come condizione imprescindibile per affrontare con successo quelli che speriamo siano i momenti finali della situazione emergenziale e soprattutto la fase della “nuova partenza”, scrivono Decaro e Palazzi.

ANCI Lombardia © 2021  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961