Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

INNOVAZIONE

Territorio e cartografia digitale. Brivio "Strumento per costruire le smart city"

22 Gennaio 2018

Il Convegno "La Lombardia vola alto" questa mattina in Regione

"La Lombardia vola alto" non è uno slogan elettorale, bensì il titolo del convegno promosso dalla Regione con il Collegio degli ingegneri e architetti di Milano per affrontare il tema del governo del territorio e dell'informazione geografica digitale che sta alla base delle attuali e future politiche di programmazione territoriale.
L'evento, per Giovanni Verga del Collegio, "è un'occasione per far meglio e collaborare con le Istituzioni nazionali e locali per migliorare la vita del cittadino".
Proprio sul rapporto tra diverse istituzioni si è soffermato il Presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, per il quale "in questi anni abbiamo avviato una forte collaborazione con gli oltre 1500 Comuni lombardi che hanno la delega della gestione del territorio e che a breve avranno a disposizione una grande cartografia digitale", che riveste "un valore fondamentale nelle scelte di programmazione della gestione del territorio e nella sua preservazione". Maroni ha infatti ricordato come "la Lombardia è la prima regione agricola d'Italia e per preservare questo patrimonio non è che non si deve costruire ma si deve scegliere meglio dove farlo, come nelle aree ex industriali. Per poter fare questo si deve considerare come procedere, consultando i nuovi mezzi che abbiamo a disposizione".

Chiamati in causa, i Comuni hanno risposto con la voce di Virginio Brivio, Presidente di Anci Lombardia, che ha evidenziato come "la cartografia ha avuto e ha ruolo fondamentale nella storia dell'uomo. Pensiamo ai viaggiatori secoli fa e alla georeferenziazione dei nostri servizi quotidiani via telefono".
Sul valore della nuova cartografia digitale Brivio ha appuntato tre questioni determinanti per gli Enti locali. Innanzitutto "questi servizi servono per costruire le Smart City e quindi le città che hanno nella conoscenza la loro variabile fondamentale". Per poter sviluppare queste comunità "serve equilibrare, anche in Lombardia, questi servizi e queste opportunità, considerando anche le esigenze delle aree interne".
Secondariamente per Brivio "la digitalizzazione dei dati ha un impatto determinante nelle pratiche di gestione ordinaria del territorio, anche nei piccoli centri. I Comuni, infatti, non perchè sono piccoli non gestiscono importanti flussi di persone, vedi il caso dei Comuni turistici, oppure non hanno sfide da affrontare. Per questo la Regione deve aiutarci affinché la gestione associata dei dati sia messa a fattor comune, poichè a volte non si procede nella programmazione perché chi ha i dati non apre i cassetti dove sono custoditi per metterli a disposizione". Infine, per poter diffondere l'innovazione "è importante un aggiornamento dei procedimenti e degli strumenti perchè per farli usare devono essere conosciuti e deve essere preparato chi li usa".
Brivio ha quindi fatto appello a un lavoro comune perchè "troppo ambiziosa e importante è la sfida che abbiamo davanti per correre ognuno per conto proprio".

L'innovazione è l'obiettivo del Comune di Milano, come ha osservato Roberta Cocco, Assessore milanese alla trasformazione, dichiarando che il capoluogo lombardo sta lavorando per "costruire implementazioni per far interagire i dati al fine di trasformarli in conoscenza".

Di conoscenza ha parlato anche Viviana Beccalossi, Assessore regionale al territorio, per la quale "non si può pensare a opere di trasformazione del territorio in mancanza di un sistema di conoscenze a supporto delle decisioni". Un aiuto arriva dalle "moderne tecnologie di telerilevamento, che mettono a disposizione enormi quantità di dati". Un esempio è "il Data Base regionale, che pubblica i dati di oltre l'80% dei Comuni, e sta inserendo anche i dati dei restanti Comuni.
Questo permette ad amministrazioni e cittadini di velocizzare e semplificare le pratiche".

Considerando cosa sta accadendo nel contesto lombardo, Ferruccio Resta, rettore del Politecnico Milano, ha concluso osservando che "una Pubblica Amministrazione ambiziosa, che punta all'innovazione, spinge tutti i soggetti attorno a farlo. Questo è il vero circolo virtuoso". (LS)

 

ANCI Lombardia © 2020  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961