Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
CIRCOLARI

Circolare n. 237/2020

Emergenza Coronavirus 119 manutenzione del verde pubblico 2

8 Aprile 2020

Circolare n. 237/2020

Milano, 8 aprile 2020
Prot. n. 1135/2020
Circolare n. 237/2020
Ai Signori 
SINDACI
Assessori all’Ambiente
Comuni della Lombardia
LORO SEDI
Organi di Anci Lombardia

Oggetto: Emergenza Coronavirus 119  manutenzione del verde pubblico 2

Gentilissimi,
L’ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n. 522 del 6 aprile 2020 ha  esplicitato che le attività di cui al codice Ateco 81.30 (cura e manutenzione del paesaggio) sono consentite limitatamente alla cura e manutenzione di parchi, giardini e aree verdi finalizzate alla prevenzione di danni e alla messa in sicurezza delle stesse aree. Ciò conferma quanto indicato nella circolare di ANCI Lombardia n. 190/2020 del 30 marzo.
Benché il codice Ateco 81.30 non compaia tra le attività acconsentite dal DPCM 22 marzo 2020 e dalla modifica successivamente apportata dal MISE in data 25 marzo 2020, la manutenzione del verde può essere considerata essenziale laddove siano coinvolti “la tutela della vita, della salute, della libertà e della sicurezza della persona, dell'ambiente e del patrimonio storico-artistico”.
I Sindaci hanno la facoltà di decidere interventi di manutenzione quando sul proprio territorio vi siano situazioni riconducibili alla tutela dell’incolumità e della salute dei cittadini, nonché alla conservazione dell’ambiente e del patrimonio storico-artistico.
La norma regionale non distingue tra interventi su aree pubbliche e su aree private, per cui, qualora ne sussistano le condizioni (cioè prevenzione di danni e messa in sicurezza), anche interventi in parchi privati possono essere effettuati).
Si ricorda che se il lavoro di manutenzione viene svolto da una impresa esterna, essa dovrà comunicarlo alla prefettura della provincia dove è ubicata l’attività produttiva.
A questo riguardo, si ritiene che interventi di sfalcio finalizzati al contenimento di piante responsabili di fenomeni allergici (ad es. Ambrosia artemisiifolia) rientrino in questa tipologia, tenuto conto che, causando gravi affezioni alle vie respiratorie, esse possono aggravare gli effetti del CoViD 19.

Cordiali saluti.
Daniele Davide Barletta
Presidente Dipartimento Servizi Pubblici Locali, Ambiente, Agricoltura e Green Economy
Fabio Binelli
Coordinatore Dipartimento Servizi Pubblici Locali, Ambiente, Agricoltura e Green Economy

ANCI Lombardia © 2021  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961