Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
CIRCOLARI

Circolare n. 131/2020

Emergenza Coronavirus 26 - Aggiornamenti Scuola

11 Marzo 2020

Circolare n. 131/2020

Milano, 11 marzo 2020
Prot. n. 843/2020 
Circolare n. 131/2020 
Ai Signori Sindaci
Assessori all’Istruzione
Responsabili  Ufficio Scuola
Comuni della Lombardia 
Organi di Anci Lombardia 
LORO SEDI

Oggetto: Emergenza Coronavirus 26 - Aggiornamenti Scuola

Gentilissime/i

Facendo seguito a quanto comunicato con circolare di ANCI Lombardia n. 128 del 10 marzo 2020 e in risposta ai quesiti che stanno pervenendo da parte dei Comuni, si precisa quanto segue:
1.Assistenza educativa ad alunni con disabilità

Con la nota prot. n. 77592 del 9 marzo 2020 la Regione Lombardia ha fornito indicazioni in merito a come attivare possibili interventi di assistenza educativa ad alunni con disabilità che necessitino di prestazioni a domicilio, tramite intesa tra Comune, famiglia, scuola ed enti del terzo settore. Alcuni Comuni hanno chiesto informazioni in merito alle coperture assicurative per interventi svolti a domicilio, quando le attività di solito si dovrebbero tenere nei locali scolastici.

Giova precisare quanto previsto dall’art. 9 del Decreto Legge n. 14 del 9 marzo 2020, che riportiamo integralmente:

“Assistenza a persone e alunni con disabilità - Durante la sospensione del servizio scolastico e per tutta la sua durata gli Enti locali possono fornire, tenuto conto del personale disponibile, anche impiegato presso terzi titolari di concessioni, convenzioni o che abbiano sottoscritto contratti di servizio con Enti locali medesimi, l’assistenza agli alunni con disabilità mediante erogazione di prestazioni individuali domiciliari, finalizzate al sostegno nella fruizione delle attività didattiche a distanza previste dall’art. 2, comma 1, lettera m) e alla realizzazione delle azioni previste dall’art. 3, comma 1, lettera g) del DPCM 8 marzo 2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 59 dell’8 marzo 2020, impiegando i medesimi operatori e i fondi ordinari destinati a tale finalità, alle stesse condizioni assicurative sinora previste. Le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano hanno facoltà di istituire, entro 10 gg. dall’entrata in vigore del presente decreto, unità specialistiche a garantire l’erogazione di prestazioni sanitarie e socio-sanitarie a domicilio in favore di persone con disabilità che presentino condizioni di fragilità e di comorbilità tali da rendere le soggette a rischio nella frequentazione dei centri diurni per persone con disabilità. Alle disposizioni di cui al presente articolo si provvede a valere sulle risorse disponibili a legislazione vigente e comunque senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.”

Per rendere più agevole la lettura dell’articolo citato si riportano di seguito:
Art. 2, comma 1, lettera m) del DPCM 8 marzo 2020: “I Dirigenti scolastici attivano, per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche nelle scuole, modalità di didattica a distanza, avuto anche riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità”.
Art. 3, comma 1, lettera g) del DPCM 8 marzo 2020: “E’ raccomandato ai Comuni e agli altri enti territoriali, nonché alle associazioni culturali e sportive, di offrire attività ricreative  individuali alternative a quelle collettive interdette dal presente decreto, che promuovano e favoriscano le attività svolte all’aperto, purché svolte senza creare assembramento di persone ovvero svolte presso il domicilio degli interessati”.

Resta inteso che è indispensabile un accordo tra Comune, famiglia, scuola ed enti del terzo settore, in cui deve essere definito il piano personalizzato di intervento e formalizzata la richiesta delle famiglie.
2.Recupero ore attività a giugno o a luglio

Alcuni Comuni chiedono se sia possibile ipotizzare un recupero a giugno o luglio delle ore non prestate dagli educatori in queste settimane. Riteniamo che sia prematura qualsiasi proposta in tal senso, anche in merito all’organizzazione di centri estivi, che andranno programmati quando tutti saremo in possesso di dati più certi sul da farsi.

Come tutti, anche ANCI Lombardia è in attesa delle risposte del Governo nazionale in merito all’estensione degli ammortizzatori sociali o ad eventuali disposizioni ministeriali in merito a variazioni dell’organizzazione delle attività scolastiche. A tutt’oggi non trovano conferma neppure le ipotesi di prolungamento delle attività didattiche a giugno o a luglio, per cui si invitano i Comuni a prendere in considerazione solo le disposizioni derivanti da provvedimenti ufficiali, assunti dagli organi preposti e pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale o sul BURL.
3.Scuole paritarie

Alcuni Amministratori ci segnalano il disagio rappresentato da alcune famiglie in merito ai pagamenti delle rette da versare alle Scuole Paritarie dell’infanzia anche per periodi di sospensione delle attività educative.

In proposito si precisa che la FISM Lombardia, la federazione più rappresentativa delle Scuole dell’infanzia paritarie lombarde, ha diramato in data 10 marzo 2020 una circolare, di cui è possibile prendere visione sul sito  www.anci.lombardia.it / Sezione Circolari, in allegato alla presente.

Anche la FISM Lombardia resta in attesa di eventuali decisioni assunte dal Governo nazionale in merito all’estensione di ammortizzatori sociali richiesti e all’eventuale erogazione di contributi straordinari alle Scuole paritarie.          

Sarà nostra premura aggiornare i Comuni in merito ad eventuali decisioni assunte.
4.Indicazioni del Ministero dell’Istruzione

In attuazione di quanto previsto dalla Circolare Ministeriale n. 278 del 6 marzo scorso, si comunica che domenica 8 marzo 2020 il Ministero ha diramato la nota n. 279, consultabile in allegato alla presente, con disposizioni in merito alla continuità dell’azione educativa, dell’attività didattica a distanza, allo smart working, alla gestione del Personale ATA e agli Organi collegiali della Scuola.

Cordiali saluti.
Loredana Poli
Presidente Dipartimento Istruzione
Educazione  Edilizia Scolastica
G.Vismara 
Coordinatrice Dipartimento Istruzione Educazione Edilizia Scolastica

ANCI Lombardia © 2021  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961