Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
CIRCOLARI

Circolare 81/2012

11 Luglio 2012

Decreto legge 6 luglio 2012, n. 95 "Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza di servizi per i cittadini". Provvedimenti per i Piccoli Comuni e per le gestioni associate dei servizi (2 allegati)

Milano, 11 luglio 2012                   

                                                           Prot. n. 1231/12

                                                           Circolare n. 81/12

 

Al sig.  SINDACO

                                                           Comuni della Lombardia

 

                                                                                                                      LORO SEDI

 

 

Oggetto:          Decreto legge 6 luglio 2012, n. 95 “Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza di servizi per i cittadini”.

                        Provvedimenti per i Piccoli Comuni e per le gestioni associate dei servizi

 

 

 

Caro Sindaco,

ti informo che sulla Gazzetta Ufficiale n. 156 del 6 luglio 2012 è stato pubblicato il decreto in oggetto. Si tratta di un provvedimento che contiene, tra l’altro, misure straordinarie per la riduzione della spesa pubblica, per l’occupazione nel settore pubblico, per il riordino del sistema delle autonomie locali (verranno accorpate le province, ne saranno limitate le competenze, verranno create le aree metropolitane). Sono previsti anche l’accorpamento degli uffici periferici dello Stato e la riorganizzazione delle società pubbliche.

 

In particolare, l’art. 19 del DL n. 95/2012 tratta delle “Funzioni fondamentali dei Comuni e modalità di esercizio associato di funzioni e servizi comunali”.

Il Governo, a seguito delle pressanti richieste di ANCI, ha finalmente riscritto le regole delle G.A.O. (gestioni associate obbligatorie), modificando sostanzialmente l’art. 14 del DL 78/2010 e l’art. 16 della legge 148/2011, rimuovendo le criticità che da mesi ANCI segnalava e che di fatto compromettevano l’applicabilità stessa della norma.

Si tratta di nuove norme, semplificate e maggiormente rispettose dell’autonomia dei Piccoli Comuni,

Evolve l’elenco delle funzioni fondamentali, articolate in 10 punti di cui 9 da gestire in forma associata da tutti i comuni fino a 5000 abitanti, eliminando la discrasia tra gli obblighi per i comuni sopra e sotto i 1000 abitanti.

Vengono rimodulate le scadenze cui i Comuni dovranno attenersi nell’avvio delle G.A.O. (tre da gestire entro il 1° gennaio 2013, le restanti entro il 1° gennaio 2014)

Rimane in capo alle Regioni la determinazione di eventuali diversi limiti demografici per le unioni e l’individuazione degli ambiti territoriali ottimali ed omogenei  allo svolgimento delle gestioni associate.

Il successivo art. 20 dispone misure atte a favorire la fusione dei Comuni e la razionalizzazione dell’esercizio delle funzioni comunali.

 

Il decreto dovrà ora essere convertito in legge e nell’iter parlamentare potrebbe subire modificazioni o integrazioni. Al fine di seguire con la massima attenzione la fase di conversione in legge e la fase applicativa dei processi associativi, ANCI ha chiesto la costituzione di un tavolo di monitoraggio e confronto con il Governo per accompagnare i piccoli Comuni in questo complesso e delicato percorso e per affrontare le urgenti questioni rimaste irrisolte, in primo luogo l’assoggettamento al patto di stabilità dal gennaio 2013 per i Comuni sopra i 1000 abitanti.

 

Sul sito www.anci.lombardia.it / Sezione Circolari, è possibile prendere visione del testo del decreto legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale, nonché dell’ordine del giorno approvato ad Arona durante la XII Conferenza nazionale dei Piccoli Comuni di ANCI, tenuta il 6 e 7 luglio scorsi.

ANCI Lombardia © 2022  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961