Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

PICCOLI COMUNI

#PiccoliComuni2018. Mottinelli, "Riportare il tema della montagna al centro del dibattito politico"

16 Luglio 2018

Governo e programmazione europea devono intervenire per valorizzare le risorse alpine

“I fondi strutturali europei sono lo strumento principale per la politica della coesione dell’Unione Europea e hanno lo scopo di favorire sia la crescita economica e occupazionale degli stati membri e delle loro regioni sia la cooperazione territoriale europea. Mi auguro che in questo contesto si riporti davvero al centro del dibattito politico il tema della montagna, ormai sempre più spopolata”. Così il presidente della commissione Montagna Anci e presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, in un passaggio del suo intervento alla XVIII assemblea annuale piccoli Comuni Anci a Viverone.
“Auspichiamo – ha detto Mottinelli - che il nuovo governo e la futura programmazione europea intervengano per valorizzare le risorse alpine, tramite gare di concessione idroelettriche, utilizzo delle foreste per i certificati di carbonio, agricoltura montana, con una particolare attenzione al dissesto idrogeologico”.
Per quanto riguarda lo sviluppo di questi territori geograficamente svantaggiati, per Mottinelli “il collegato ambientale rappresenta una risposta positiva e concreta per innescare politiche nel campo della green economy e dello sviluppo sostenibile, generando nuovo valore aggiunto e posti di lavoro. Le risorse per uno sviluppo concreto della montagna – ha ribadito – sono infinite: penso ai proventi da sfruttamento delle acque per la produzione idroelettrica, ai canoni ecosistemici o alla filiera bosco legno per la trasformazione di legname di provenienza locale in energia, attraverso una gestione attenta e strutturata del patrimonio forestale”.
Il presidente della commissione Montagna Anci ha concluso il suo intervento  con una proposta: “Al fine di promuovere su base sperimentale la progressiva fuoriuscita dall’economia basata sul ciclo del carbonio e quindi sulle fonti fossili, sono fondamentali le “Oil free zone”, nelle quali, entro un determinato arco temporale e sulla base di uno specifico atto di indirizzo adottato dai Comuni del territorio di riferimento, si prevede la progressiva sostituzione del petrolio e dei suoi derivati con energie prodotte da fonti rinnovabili”. 

 

ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961