Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

Enti locali

Stato - Città: da Anci parere favorevole su riparto contenzioni connessi a sentenze su calamità ma serve ampliamento platea Comuni

22 Giugno 2018

Via libera, con il parere favorevole dell’associazione, al primo acconto 2018 del rimborso a favore dei Comuni coinvolti nel sisma del 2016

In Conferenza Stato Città è arrivato il parere favorevole dell’Anci al riparto per l’anno 2018 del fondo per i contenziosi connessi a sentenze esecutive relative a calamità o cedimenti, sottolineando la necessità di un più ampio intervento anche a sostegno degli effetti finanziari delle sentenze che colpiscono enti locali, spesso a distanza di decenni dagli eventi. Le soglie previste dal decreto 113/2016 sono infatti elevate con una incidenza degli oneri per almeno il 50% della spesa corrente dell’ente e i Comuni che rischiano crisi finanziarie gravi sono molto più numerosi. In tal senso, L’Anci ha formulato alcune proposte di modifica che consentono di estendere ad una platea più ampia di enti in sofferenza finanziaria l’accesso al Fondo: estensione della durata del Fondo al biennio 2020-2021; incremento della dotazione annuale (40 milioni di euro); requisiti di accesso meno restrittivi. 
La delegazione associativa era composta dal presidente e sindaco di Bari Antonio Decaro, dal vicepresidente e sindaco di Valdengo Roberto Pella e dal vice presidente e sindaco di Pesaro Matteo Ricci.
Dall’Anci è arrivato anche il via libera sullo schema di decreto relativo all’utilizzo dell’accantonamento sul Fondo di solidarietà comunale per l’anno 2017 per complessivi 1,34 milioni di euro e sul decreto concernente il conguaglio per l’anno 2017 ed il rimborso per l’anno 2018 ai Comuni delle Regioni Emilia-Romagna e Lombardia del minor gettito Imu, derivante dall’esenzione dei fabbricati ubicati nelle zone colpite dal sisma del 20 e 29 maggio 2012.
Via libera, infine, sempre con il parere favorevole dell’associazione, anche al primo acconto 2018 del rimborso a favore dei Comuni coinvolti nel sisma Centro Italia del 2016, per la perdita di gettito Imu e Tasi derivante dall'esenzione per i fabbricati inagibili.

ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961