Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

Welfare

ReI, Anci: "Un modello 'neo-concertativo' tra Comuni e Governo ha permesso la buona riuscita della riforma"

9 Maggio 2018

“Soddisfatti del percorso fatto ma necessarie risorse per il rafforzamento dei servizi”

“Una giornata intensa, quella di oggi, che ha permesso a Comuni e amministratori locali di chiarire molti dubbi interpretativi sul reddito di inclusione grazie all’intervento del direttore del Ministero del lavoro e delle politiche sociali Raffaele Tangorra. Il modo con cui, in questi anni, i Comuni da una parte e il Ministero del lavoro dall’altro hanno lavorato assieme sul reddito di inclusione si è rivelato sempre più efficace e positivo. Questo grazie anche all’adozione di una serie di provvedimenti importanti, come l’introduzione della Rete della protezione e dell’inclusione sociale che vede una rappresentanza paritetica di Regioni ed Anci – con Comuni provenienti da tutte le Regioni - e il Comitato tecnico di contrasto alla povertà”. Lo ha detto il delegato Anci al welfare e sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi al margine dei lavori della Commissione welfare di Anci che si è svolta oggi a Roma.
“Attraverso questi strumenti – ha aggiunto Vecchi - si è introdotta una nuova modalità ‘neo-concertativa’ che ha consentito ai Comuni di confrontarsi e di perfezionare un percorso condiviso che ha creato le condizioni favorevoli per la buona riuscita della riforma”.
Al centro dei lavori della mattinata non solo gli ultimi aggiornamenti sul reddito di inclusione, ma anche il tema relativo al decreto di riparto della “quota servizi” del Fondo povertà su cui la presidente della Commissione welfare Anci Edi Cicchi ha sottolineato: “Siamo soddisfatti complessivamente del percorso fatto finora ma auspichiamo quanto prima che vi sia il riparto delle risorse necessarie per il rafforzamento dei servizi nei Comuni”.
Il dibattito ha lasciato spazio anche al tema della salute nelle città con l’intervento del vice presidente vicario di Anci e sindaco di Valdengo Roberto Pella che ha illustrato l’iniziativa dedicata alla “Giornata nazionale per la salute e il benessere nelle città” che si celebrerà ogni anno il 2 luglio con l’obiettivo di promuovere stili di vita sani e il benessere dei cittadini.

ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961