Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

AUTONOMIA REGIONALE

Autonomia, Stati Generali 'Patto per lo Sviluppo'

30 Maggio 2018

Regione accoglie input da rappresentanze territori

Autonomia, semplificazione e innovazione, sostenibilità, attenzione alle fragilità e sicurezza sono le parole chiave della nuova stagione costituente che caratterizzerà l'XI Legislatura lombarda e verranno declinate con un'azione di governo improntata alla concretezza, alla responsabilità e alla velocità. 

Questi sono stati i temi dibattuti il 29 maggio in occasione del primo incontro degli Stati Generali del Patto per lo Sviluppo dal presidente di Regione Lombardia e dagli esponenti della Giunta regionale con i rappresentanti e i portatori d'interesse della comunità socio-economica lombarda.

Presenti al Tavolo sui temi dell'autonomia e del Programma Regionale di Sviluppo i rappresentanti degli Enti locali, delle organizzazioni industriali e del commercio, delle organizzazioni agricole, artigiane e della cooperazione, delle associazioni di categoria e del sistema camerale, delle università e del lavoro, tra i quali ANCI Lombardia, UPL, Unioncamere, Confindustria, Confcommercio, Confartigianato, Confcooperative, Confesercenti, CNA, Confimi, Confagricoltura e Coldiretti. 

Gli Stati Generali sono stati un momento di ascolto e un luogo di raccolta di contributi e prime valutazioni, poiché la Giunta chiede al Patto per lo Sviluppo della Lombardia di collaborare alla nuova stagione del regionalismo italiano attraverso spunti, indicazioni e suggerimenti a partire dalle 5 materie oggetto dell'Accordo con il Governo, dello scorso 28 febbraio.

La prima parte della seduta è stata dedicata alla presentazione delle iniziative che Regione intende assumere per conseguire ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, dando così seguito al percorso avviato con la sottoscrizione della 'Pre-intesa' di febbraio - che rappresenta il punto di partenza della trattativa con lo Stato - fino a ricomprendere tutte le 23 materie indicate dalla Costituzione e così come indicato dal dibattito che si è svolto il 15 maggio scorso in Consiglio regionale.

Virginio Brivio, Presidente di Anci Lombardia ha evidenziato l’importanza di  “mantenere il confronto e con tutti gli attori coinvolti a vario titolo la necessità di muoversi in modo unito e coerente verso un percorso di autonomia sempre più allargato, non solo quindi alle materie che già di per sé sono di stretta competenza territoriale, ma ad ambiti sempre più ampi”.
In particolare il Presidente si è riservato di portare all’attenzione dei propri organi l’intero documento illustrativo del Programma Regionale di Sviluppo (PRS) al fine di fornire concreti contributi e osservazioni nell’interesse dei Comuni Lombardi. Inoltre ha ribadito la necessità che la Regione Lombardia riveda con tempestività  la Legge Costitutiva del Consiglio delle Autonomie Locali (CAL) per favorire un maggior coinvolgimento della Seconda Camera della Regione nell’esamina dei provvedimenti che vedono coinvolti le Amministrazioni Comunali. 

ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961