Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

Welfare

Immigrazione: Viminale avvia pagamenti a Comuni che accolgono

26 Febbraio 2018

Tali risorse hanno una natura non vincolata, e quindi sono da intendersi come risorse correnti a destinazione libera

Il Ministero dell’Interno ha avviato l’erogazione dei pagamenti, con priorità per i Comuni SPRAR, e che nelle prossime settimane tutti gli aventi diritto riceveranno le somme spettanti.
Ricordiamo che, così come definito dal Decreto 18 ottobre 2017 del Ministero dell’Interno (che Vi alleghiamo), di concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze, per l'anno 2018, la dotazione di 150 milioni del Fondo Missione "Immigrazione, accoglienza e garanzia dei diritti" è ripartita a favore dei Comuni che nel corso del 2017 hanno accolto richiedenti protezione internazionale secondo i seguenti criteri:
• numero di presenze di richiedenti protezione al 13 agosto 2017 nelle strutture realizzate ai sensi degli articoli 9, 11 e 19, comma 1, comma 3 e 3-bis, del D.lgs. n. 142 del 2015, moltiplicato fino ad un massimo di 500 euro;
• numero di posti attivi sul territorio comunale al 13 agosto 2017 nelle strutture realizzate ai sensi degli articoli 14 e 19, comma 2, del D.lgs. n. 142 del 2015, moltiplicati fino ad un massimo di 700 euro;
• media delle presenze di richiedenti protezione registrate nel periodo 1° gennaio 2017 - 13 agosto 2017 nei punti di crisi (hotspot) di cui all'art. 10-ter del D.lgs. n. 286 del 1998, moltiplicata fino ad un massimo di 500 euro;
• 25 euro per ogni migrante sbarcato nel periodo 1° gennaio 2017 - 13 agosto 2017 nei Comuni interessati da numerosi eventi di sbarco. 
Tali risorse hanno una natura non vincolata, e quindi sono da intendersi come risorse correnti a destinazione libera e non come contributo vincolato alla realizzazione di specifiche opere o servizi, come da nota 10 febbraio 2017 del Ministero dell’Interno.

ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961