Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Area riservata
NOTIZIE

Europa

Finanziamenti europei: Anci Lombardia a Palazzo Marino illustra il progetto di sostegno agli enti locali lombardi

28 Novembre 2018

"La prossima adesione di Comune e Città metropolitana di Milano sarà molto utile per aumentare l’efficacia del nostro investimento progettuale"

Oggi a Palazzo Marino la commissione Affari istituzionali e politiche europee del Consiglio comunale di Milano, presieduta da Carmine Pacente, ha ospitato gli esponenti di Anci Lombardia e della provincia di Brescia, che hanno illustrato i contenuti del progetto che prevede l’apertura di uffici Europa nei territori lombardi in grado di attivare di più e meglio, e in modo diretto, le risorse europee. Il progetto, attivato grazie alla collaborazione istituzionale tra Regione Lombardia, Anci Lombardia e provincia di Brescia quale capofila delle province, è finanziato dall’Unione europea con 2 milioni di euro e durerà 30 mesi. All’incontro sono intervenuti per illustrare l’iniziativa il Presidente di Anci Lombardia, Virginio Brivio, il Segretario generale Rinaldo Redaelli e il Vicesegretario generale dell’associazione dei comuni e project manager del progetto, Egidio Longoni. All’audizione erano presenti e sono intervenuti, oltre al Presidente Pacente, che ha indetto la riunione di commissione, Mario Vanni, Capo di gabinetto del Sindaco Giuseppe Sala e Arianna Censi, Vicesindaca della Città metropolitana.

“La prossima adesione di Comune e Città metropolitana di Milano – ha detto il presidente Brivio -, che nel campo dei finanziamenti europei hanno grande esperienza, sarà molto utile per aumentare l’efficacia del nostro investimento progettuale, che potrà aiutare tutto il sistema degli enti locali lombardi. Il valore aggiunto del progetto è che oltre ad aiutare i comuni, anche quelli piccoli e medi, ad accedere alle risorse comunitarie, permetterà agli enti locali di individuare i bisogni su scala vasta  e di mettere a fattore comune, valorizzandole, le risorse umane e professionali presenti nei comuni e nelle province”.

“L’iniziativa – ha aggiunto Longoni, che ha illustrato alla commissione il dettaglio del progetto – permetterà di far crescere le competenze di tecnici e amministratori locali. E’ importante che Città metropolitana, come ha ricordato la vicesindaca Censi, abbia inserito nel proprio piano strategico lo sviluppo dell’iniziativa che andrà a beneficio di tutti i comuni del bacino metropolitano. Grazie ai SEAV territoriali (Servizi Europa d’Area Vasta) riusciremo ad allestire un sistema regionale che permetterà ai territori di cogliere di più e meglio le opportunità messe a disposizione dai finanziamenti previsti dalla programmazione europea e di raggiungere livelli di efficienza ed efficacia simili a quelli delle regioni europee più avanzate in questo ambito”.

ANCI Lombardia © 2018  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961