Anci Lombardia



Notizie Circolari Multimedia Dipartimenti AGENDA BILANCIO SOCIALE EUROPA

Chi Siamo Organi Come associarsi Contatti Newsletter Lavora con noi Amministrazione trasparente

Accedi
NOTIZIE

Enti locali

Trasparenza, Brivio: "fondamentale coinvolgere e supportare i piccoli Comuni"

13 Novembre 2018

Le esperienze di ReteComuni e Legalità in comune presentate a Palazzo Lombardia

Trasparenti 2018 è il titolo della Giornata della Trasparenza organizzata da Regione Lombardia. Su questo tema e sui temi connessi dell’anticorruzione, dell’antiriclaggio, della lotta all’illegalità si sono confrontati in una Tavola rotonda moderata da Maria Pia Redaelli, responsabile dell’anticorruzione e della trasparenza della Giunta lombarda, Anac, Uif Banca d’Italia e Anci Lombardia.

Ha introdotto i lavori il presidente della RegioneAttilio Fontana, che ha sottolineato sia l’importanza di fare rete e, da ex Sindaco, il ruolo fondamentale dei Comuni, sia l’attività della Regione soprattutto sul fronte della semplificazione, elemento imprescindibile per la lotta all’illegalità, atteso che le organizzazioni mafiose sanno ben sfruttare la complessità della burocrazia per insinuarsi nei gangli amministrativi.

Fare rete e semplificare sono stati anche i punti di riferimento dell’intervento di Virginio Briviopresidente di Anci Lombardia e Sindaco di Lecco. In particolare, il presidente Brivio ha sollecitato la necessità di coinvolgere e supportare i piccoli e medi Comuni che il più delle volte non sono da soli in grado di affrontare questi problemi sotto i diversi profili, contrattualistici e autorizzativi. È un compito che si è assunta Anci Lombardia, attraverso le numerose iniziative avviate con ReteComuni e il progetto Legalità in Comune. Su questo progetto e soprattutto sul Tavolo anticiclaggio si è soffermato Mario Turla, consulente di Anci Lombardia, che ha illustrato il percorso e i risultati del Tavolo, anche grazie all’apporto dell’Unità di informazione finanziaria della Banca d’Italia, il cui direttore Claudio Clemente ha fornito indicazione su come si possa concretizzare la collaborazione con i Comuni relativamente alla segnalazione di operazioni anomale e sospette per cui vige l’obbligo per la Pubblica Amministrazione dal 1991.

Ha completato il quadro degli interventi Nicoletta Parisi, consigliere Anac, che ha ribadito non solo il ruolo dell’Autorità, ma la fattiva collaborazione che ha avviato fin dalla sua istituzione con Uif e con le altre amministrazioni, confermando l’importanza di costruire una rete di legalità.

ANCI Lombardia © 2019  |  C. fiscale 80160390151  P. Iva 04875270961